Archivi categoria: Uncategorized

LA RIFLESSIONE DEL SINDACO MAIORANO SUL VIAGGIO AD ACCUMOLI

AccumoliIl sindaco di Buccinasco nei giorni scorsi si è recato nei luoghi colpiti dal terremoto la scorsa estate insieme ai rappresentanti dei Comuni di Assago, Corsico e Opera e della Protezione civile con cui è stata organizzata nei mesi scorsi la raccolta fondi per realizzare la sede di un centro culturale. Di seguito le sue riflessioni: Leggi il resto di questa voce

LENZUOLI BIANCHI PER LA LEGALITA’

Mercoledì sera il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno dal profondo significato per esprimere l’impegno di Buccinasco nel contrasto alle mafie. Domenica 28 maggio tutti i cittadini sono invitati ad appendere al proprio balcone un lenzuolo bianco

Buccinasco (11 maggio 2017) – Un applauso ha accolto ieri sera l’approvazione unanime da parte del Consiglio comunale dell’ordine del giorno sul tema della legalità e del contrasto alla mafie. I consiglieri hanno preso una ferma posizione contro la criminalità organizzata proponendo gesti dall’alto valore simbolico e morale e chiedendo maggiori controlli. Il giudice Giovanni Falcone diceva che la mafia sarebbe stata sconfitta quando ogni cittadino avesse appeso al proprio balcone un lenzuolo bianco, per questo tutti i cittadini sono invitati ad appendere per domenica 28 maggio un lenzuolo bianco al proprio balcone.

Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO: NON SOLO LIBRI IN BIBLIOTECA, INAUGURATA LA GAMING ZONE

gamezone1

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Al via da sabato 17 dicembre la Zona Giochi per offrire ai ragazzi l’opportunità di divertirsi con giochi da tavolo (a breve anche videogiochi). La biblioteca diventa così anche il luogo del “gioco consapevole”, ambiente multidisciplinare e multimediale. Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO MM4: NE PARLANO QUELLI CHE CONTANO

Il prolungamento della MM4 a partire da Buccinasco è all’ordine del giorno di un incontro tra Matteo Renzi e Beppe Sala. Ascoltate tutto il servizio del TG3 perché a un certo punto si sente anche la parola magica: “Buccinasco”.

 

Enews di Matteo Renzi, venerdì 15 luglio 2016

1. Il dolore di Nizza
Le immagini che provengono da Nizza strozzano in gola le parole, bloccano le dita sulla tastiera. Dolore, commozione, solidarietà. Ma anche la voglia di reagire perché come ha detto il Presidente Hollande “la Francia è colpita, ma è e sarà più forte dei fanatici”. Mai come oggi ci stringiamo ai nostri fratelli d’Oltralpe, colpiti proprio nel giorno della Festa Nazionale, il 14 luglio. E l’idea che le vittime di questi attentati siano anche bambini che erano con le loro famiglie a fare festa rende il dolore – se possibile – ancora più forte. Dal canto nostro in queste ore tutte le strutture preposte sono al lavoro. La Farnesina, con l’Unità di crisi per i nostri connazionali a Nizza e le loro famiglie su cui stiamo facendo le necessarie verifiche. Il Viminale, che sta lavorando sia sulle frontiere che sulla pianificazione interna. I servizi dell’intelligence, che svolgono meticolosamente il loro lavoro. Nella giornata di lunedì incontreremo i capigruppo di maggioranza e opposizione per condividere con loro – nel rispetto dei ruoli – lo stato dell’arte.
Ma al di là delle doverose iniziative governative rimane un senso di dolore e di rabbia vedendo le immagini che arrivano dalla Francia. Da Nizza siamo abituati a ricevere cartoline di bellezza, non le immagini di morte con una bambola abbandonata accanto a un passeggino distrutto. Reagire è un dovere morale. Non lasciare soli i francesi è l’impegno dell’Italia e di tutta la comunità internazionale.

2. Lo scontro dei treni in Puglia

Immagini di morte in questa settimana arrivano anche dall’Italia, purtroppo. La strage dei treni in Puglia ha scosso molti di noi, ma ha soprattutto distrutto la vita di oltre venti famiglie. I giudici indagano come è giusto sulle cause. Da parte mia ho volutamente scelto di evitare con cura ogni polemica: non è il tempo delle accuse, non è il tempo degli sciacalli. Lasciamo che i magistrati facciano il loro lavoro, punto. Ho però voluto testimoniare la nostra vicinanza al popolo pugliese e ai soccorritori andando la sera stessa a Corato e incontrando poi in prefettura a Bari le autorità del territorio. Mi hanno colpito tante storie che mi sono state raccontate in così poco tempo. Il poliziotto, gli studenti, la prossima sposa, anziani e giovani con il loro carico di speranze e difficoltà: non erano numeri, erano persone per le quali occorrerà che almeno sia fatta giustizia.
Mi ha colpito la generosa passione soprattutto delle donne e degli uomini che con una divisa o semplicemente da volontari hanno mostrato il volto migliore dell’Italia. In particolar modo tengo tatuato nel cuore il racconto che mi hanno fatto i due vigili del fuoco che hanno estratto dalle lamiere, vivo, il piccolo Samuele che ha compiuto sette anni proprio in questi giorni. Il modo con il quale lo hanno cercato di tranquillizzare, parlandogli di Sam il pompiere, facendogli vedere i video sul telefonino, calmandolo e poi salvandolo. Quando l’ho abbracciato per ringraziarlo – a nome di tutti noi – mi ha detto “Abbiamo fatto solo il nostro lavoro”. Mi sono emozionato e commosso. Come sono stato colpito dalle immagini dei pugliesi che si sono messi in fila per donare il sangue, in silenzio. Anche questa è l’Italia.

Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO: IL GIORNO DELLA MEMORIA SPORCATO DALL’IGNORANZA E DALLA STRUMENTALIZZAZIONE POLITICA

Ufficio stampa del Comune di Buccinasco

Conoscere per ricordare, per non ripetere. Questo il titolo della serata di ieri all’Auditorium Fagnana, questo il significato del Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata ogni anno il 27 gennaio in commemorazione delle vittime dell’Olocausto. Questo ogni anno l’impegno dell’Amministrazione di Buccinasco guidata da Giambattista Maiorano che ieri in mattinata ha incontrato una rappresentanza degli studenti della scuola media di via Emilia a cui, dopo la celebrazione istituzionale, lo stesso sindaco ha avuto modo di mostrare le foto da lui stesso scattate l’anno scorso a Mauthausen. Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO, GIORNATA DELLA MEMORIA 2016: PIANGENDO E BALLANDO

JovicaJovic orchestar

di David Arboit

No so che cosa suonerò stasera – dice il maestro Jovica Jovic in un italiano chiaro ma con forte accento zingaro – noi zingari suoniamo musica per ballare e cantare, ma stasera c’è da fare memoria. Mio padre mi raccontava di Auschwitz – comincia Jovica facendo memoria – dove era stato e del Zigeunerlager, il settore del lager per gli zingari. Mio padre scrisse una canzone per fare memoria. Leggi il resto di questa voce

BUONE FESTE DAL PARTITO DEMOCRATICO DI BUCCINASCO

pdnataledi Guido Morano

Auguri e buone feste dal circolo Partito Democratico ai cittadini di Buccinasco, ai nostri elettori e anche a quelli che non ci votano.

Auguri al nostro Sindaco, agli Assessori e ai Consiglieri comunali del nostro gruppo e della maggioranza che si sbattono per risolvere problemi, per dare opportunità, sovente nell’indifferenza e a volte nell’ostilità. Auguri ai Consiglieri di minoranza che criticano e lavorano con la maggioranza per migliorare la città.

Auguri a chi crede che la politica sia una cosa per tutti e anche a chi non ci crede più ma continua a sperarci. Leggi il resto di questa voce

BORSE DI STUDIO A BUCCINASCO: MERITO E/O REDDITO

di David Arboit

Sono stato sollecitato da alcuni genitori a proposito del bando borse di studio pubblicato alcune settimane fa. In estrema sintesi questi genitori mi dicono: mio figlio è molto bravo a scuola, potrebbe essere premiato con una borsa, ma lo sbarramento introducendo il criterio dell’ISEE impedisce che il ragazzo abbia questo riconoscimento. Ripropongo qui di seguito quanto ho scritto a Elisa per cercare di chiarire le motivazioni che ci hanno indotto a non utilizzare solo e soltanto un criterio di merito. Leggi il resto di questa voce

L’UNIONE EUROPEA REAGIRA’ CONTRO LA BARBARIE

Unione-Europea

Centenario Prima Guerra Mondiale: il 24 maggio minuto di silenzio in tutta Italia per i caduti della Grande Guerra

È corale e compita la commemorazione che il Governo ha riservato al 24 maggio, data che 100 anni fa segnò l’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale e che le costò il sacrificio di 650 mila caduti militari e circa 600 mila vittime civili. Un minuto di raccoglimento verrà osservato alle ore 15 dalle istituzioni, dalla società civile e dal mondo dello sport.

  

“AVANTI CORSICO!”

COMUNICATO STAMPA – Aprile 2015

Il Partito Democratico di Zona Sud Ovest Milanese sostiene la candidatura della Sindaca di Corsico Maria Ferrucci alle elezioni amministrative che avranno luogo il prossimo 31 Maggio 2015. 

Questi cinque anni di amministrazione Ferrucci si sono svolti all’insegna della legalità e della trasparenza, due valori che rappresentano un passo concreto in avanti verso il miglioramento della giustizia sociale, per la comunità corsichese che può oggi godere del recupero di circa 150.000eu ottenuti attraverso le operazioni di lotta all’evasione fiscale attuate in stretto rapporto con l’Agenzia delle Entrate.

Maria non si è fermata a questo: la realizzazione del nuovo PGT con l’impegno di “zero consumo di suolo”, i risparmi a beneficio della tassazione locale, nella raccolta e smaltimento rifiuti, sono tra i più significativi risultati conseguiti in 5 anni di governo di Corsico. Leggi il resto di questa voce

ITINERARIO STORICO: I LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

15-trincea

In occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia, il Circolo Pd di Buccinasco propone un itinerario ai confini tra Italia e Slovenia, per ripercorrere i sentieri calpestati durante le dure battaglie e visitare i musei più rappresentativi, in compagnia di un Esperto Storico.

IL PROGRAMMA

 

CARO IACONA, TI SCRIVO SULLA BUONA SCUOLA

maplezziCaro Iacona,

questo è uno spazio dedicato al mondo della scuola in cui cerco di rispondere alle tante domande che mi rivolgono studenti, insegnanti e qualche volta genitori. Uno spazio per discutere e cercare di spiegare cosa facciamo e in quale direzione vogliamo andare. Tu, in un modo e per ragioni diverse, cerchi di fare la stessa cosa: creare un luogo dove porre delle questioni, raccontarle, decifrarle e chiarirle. Non è questo il senso profondo del giornalismo d’inchiesta? L’altra sera, purtroppo, non ci sei riuscito e non perché hai raccontato lo stato della scuola italiana, di questo ti va reso merito visto il numero davvero esiguo di giornalisti che decidono di rendere l’istruzione oggetto privilegiato della loro narrazione, ma per il modo molto discutibile in cui lo hai fatto. E visto che hai voluto esporre la tua tesi senza lasciare alcuno spazio al diritto di replica, uso – forse in modo improprio- questo piccolo spazio per chiarire alcune cose.
Leggi il resto di questa voce

IL GIORNO DELLA MEMORIA

Il giorno della memoria
Il 27 gennaio siamo tutti invitati a fare memoria dell’anniversario della liberazione del lager di Aushwitz. Settantanni fa l’Armata Rossa entrava in quello che poi diventerà famoso come uno dei più grandi campi di concentramento progettati e gestiti dal regime nazista. Il male assoluto, la negazione di qualsiasi barlume di dignità umana si materializzava di fronte agli occhi del mondo che fino ad allora aveva fatto finta di non vedere o aveva distrattamente non capito. Fare memoria è importante per evitare distrazione e miopie che ancora oggi sono in agguato. Per questo è opportuno non considerare la Giornata della Memoria come una ricorrenza solo formale.

Da non perdere:
Le iniziative milanesi per la Giornata della Memoria

Il giorno della memoria – Per non dimenticare

 

 

RENZI E LE REGIONI RIBELLI

IMG_3532.JPG[ di Fabio Pizzul ]
Il governo ha presentato la Legge di Stabilità per il 2015. Trentasei miliardi di minori tasse e investimenti che devono però essere trovati in altri capitoli di bilancio. Oltre al recupero dell’evasione e a una parte di aumento del deficit (fino ai limiti previsti dall’Europa), una bella fetta di risorse dovranno venire dalla cosiddetta spending review, con le regioni chiamate a garantire 4 miliardi di risparmi. La reazione dei governatori non si è fatta attendere, con il loro coordinatore Chiamparino a denunciare come si tratti di tagli non sostenibili senza l’introduzione di nuove tasse, cosa che né le regioni né il governo vogliono. I toni sono stati molto accesi, con Maroni che si è spinto a dire che dovrà chiudere almeno 10 ospedali. Provocazioni e boutades a parte, ora le regioni tratteranno con il governo. Ho la sensazione che Renzi abbia ancora una volta indovinato la strategia: dopo il tanto strepito per i 4 miliardi, ora, se scenderà a 3,5, dovranno pure ringraziarlo… La quadratura potrebbe passare dall’assorbimento delle risorse aggiuntive per la sanità (concesse a luglio) e da una rimodulazione dei fondi bloccati a garanzia dei mutui delle regioni (derivati compresi).
Alcuni dettagli della manovra vista dalla Lombardia e
le slides del Governo presentate da Renzi.

LA GIUNTA COMUNALE HA DECISO DI ASSEGNARE BUONI SOCIALI DESTINATI A COPRIRE ALMENO IN PARTE LE SPESE PER IL TRASPORTO DI MINORI DISABILI CHE NECESSITANO DI TERAPIE DURANTE L’ORARIO SCOLASTICO (E LAVORATIVO DEI GENITORI)

IMG_3524.JPG
Un contributo di trentamila euro per le famiglie con minori disabili che necessitano di terapie in strutture pubbliche o private. Lo ha deciso la Giunta comunale che assegnerà buoni sociali “una tantum” destinati proprio a coprire, almeno in parte, le spese sostenute dai genitori.
Leggi il resto di questa voce

SOS ERM (Emergenza Siria Milano) – Una testimonianza da Buccinasco

pezzenati

 

Luisa Pezzenati, membro del Coordinamento del PD Buccinasco, sta vivendo un’esperienza interessantissima che coinvolge anche il nostro Circolo.  La sua testimonianza è ricca di spunti di riflessione. E’ con piacere che pubblichiamo in coda al post anche il ringraziamento di Filippo Rossi, Tesoriere dell’Associazione SOSERM – Emergenza Siria Milano.

Dell’emergenza che si stava vivendo in Stazione Centrale a Milano con l’arrivo dei profughi siriani, in fuga dalla guerra civile e dal sanguinario regime di Bashar al Assad, avevo letto sulla cronaca di Milano di diversi quotidiani, quando poi ho “scoperto” su Facebook che si era formato spontaneamente un gruppo (Emergenza Siria Milano) ho aderito e ho dato la mia disponibilità a dare una mano.

Leggi il resto di questa voce

RIFORME, RENZI A M5S: VEDIAMOCI MERCOLEDÌ 25/6

matteo_renzi_imgpiccola[ di Matteo Renzi ]

Onorevoli capigruppo del M5S, rispondo alla vostra del ringraziandovi per l’apertura di un dialogo franco, aperto e trasparente nell’interesse dell’Italia.

La vostra lettera del 16 giugno scorso conferma che ci sono molto cose che continuano a vederci su fronti contrapposti, ma proprio per questo giudico importante che le forze politiche più rappresentative del Paese provino a scrivere insieme le regole del gioco. Lo scrive Matteo Renzi in una lettera inviata ai 5 stelle. Leggi il resto di questa voce

IN ARRIVO LA PISTA CICLABILE TRA BUCCINASCO CASTELLO E GUDO

GUDO
Termineranno entro fine giugno i lavori per la realizzazione dell’opera più importante del progetto “Itinerari tra acqua e verde” finanziato in parte dalla Regione Lombardia: su autorizzazione del Parco Sud, è previsto lo sradicamento di 17 giovani alberi che saranno sostituiti da 34 nuove piante, arricchendo così il patrimonio arboreo di Buccinasco.
Leggi il resto di questa voce

GIOVEDI’ 29 MAGGIO – TESTAMENTO BIOLOGICO: E’ UN DIRITTO DECIDERE DEL PROPRIO FINE VITA ?

testam

Perché parlare di testamento biologico, perché affrontare un tema così delicato, spinoso e dirimente, come questo in una fase nella quale l’attenzione dei cittadini è comprensibilmente rivolta ai temi economici, alla crisi che stringe il Paese , alle elezioni europee e ai tanti annessi e connessi?  Noi pensiamo che anche in momenti così difficili non vada persa la “ragione” cioè la necessità di riflettere, discutere, meglio se collettivamente, su temi spesso trascurati , se non oscurati non solo dai media, ma spesso anche dalla nostra coscienza, dalle nostre paure.  Si può ritagliare, in un mondo comunicativo fatto di irrazionalità, di rabbia e di insulti, che tentano di travolgerci, uno spazio di serena riflessione su un tema che riguarda tutti, a prescindere dalle idee politiche  dal sesso, dal censo, dalla storia personale?

Leggi il resto di questa voce

LETTERA DI MATTEO RENZI AGLI ELETTORI

20140524-185611-68171098.jpg
Gentile amica, caro amico,
meno di sei mesi fa le primarie del Partito Democratico mi hanno consegnato il compito di guidare la nostra comunità. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti, sia nella vita del PD che in quella del Governo.

Oggi l’Italia prova a ripartire concretamente con misure di sostegno al ceto medio come gli 80 euro mensili, con la diminuzione del 10% dell’Irap per le aziende, con un decreto occupazione che ha consentito di salvare migliaia di posti di lavoro a cominciare da Electrolux, con un investimento senza precedenti sulle scuole con circa diecimila cantieri che partiranno nella pausa estiva.

Dall’agricoltura al volontariato, dalla cultura alla pubblica amministrazione, dal fisco alla giustizia i progetti del Governo sono pronti, nel rispetto dei tempi previsti.

Leggi il resto di questa voce

CAPACI, 23 MAGGIO 1992. PER NON DIMENTICARE

Capaci

Nel giorno del ventiduesimo anniversario della strage di Capaci si è aperto a Caltanissetta il secondo processo per l’attentato in cui furono uccisi il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti di scorta Antonio MontinaroVito Schifani e Rocco Di Cilio. La nuova inchiesta sulla strage di Capaci si è basata sulle dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza. Su Twitter il ricordo di quel 23 maggio 1992 è affidato agli hashtag #ionondimentico#Falcone#GiovanniFalcone e #Capaci. Renzi lancia l’hastag: #ionondimentico

Tra i commenti: “Avete chiuso cinque bocche ma ne avete aperte 50 milioni”, “#ionondimentico, ma non solo il 23 maggio o il 19 luglio. Ricordiamoci sempre di loro”, “#ionondimentico Falcone, Francesca e la scorta ed ancora oggi quelle mezze verità…”,  “#ionondimentico perchè cambiare questo paese è possibile. Grazie a chi ogni tanto c’è lo fa tornare in mente”.

Leggi il resto di questa voce

USCIRE DALL’EURO: PERCHÉ NON CI CONVIENE LASCIARE LA MONETA UNICA (VIDEO)

L’euro è la causa di tutti i mali della nostra economia? È vero che lasciando la moneta unica il nostro Paese potrebbe ricominciare a crescere trascinato dal boom delle esportazioni dovuto alla svalutazione della valuta? Quattrogatti.info, progetto che riunisce professionisti e ricercatori in scienze economiche e sociali, con questo video prova spiegare perché uscire dall’euro non sarebbe un buon affare per il nostro Paese.

 

Enrico Letta: “Dobbiamo battere il populismo. Grillo riesce solo a insultare”

20140521-202905.jpg
[fonte: Huffington Post] Arginare il populismo in vista delle elezioni europee. Dopo l’avvertimento del capo dello Stato Giorgio Napolitano arriva anche quello dell’ex premier Enrico Letta. Il predecessore di Matteo Renzi a Palazzo Chigi era già tornato in campo a Genova per la campagna elettorale di Sergio Cofferrati. Questa volta invece ha parlato a Padova.

Leggi il resto di questa voce

IL 25 MAGGIO BISOGNA VOTARE PER RENZI E PER SCHULZ

Scalfari[di Eugenio Scalfari – la Repubblica del 18/05/2014]

DA MOLTE settimane, esattamente da quando all’improvviso mise in crisi il governo Letta con un voto quasi unanime della direzione del Pd di cui era (ed è tuttora) il segretario politico, io ho criticato il governo Renzi e soprattutto lui medesimo che accentra nelle sue mani tutto il potere, con una minoranza di sinistra che di fatto si è messa il silenziatore per disturbarlo il meno possibile. Le ragioni delle mie critiche sono note. Riguardano la legge sul lavoro, la rottura con le organizzazioni sindacali, la legge elettorale, la riforma (di fatto l’abolizione) del Senato e la rivalutazione di Berlusconi. Quest’ultima era forse inevitabile per mandare avanti il programma di riforme, ma in tutte le cose e specialmente in politica c’è modo e modo di ottenere un risultato senza intestarlo con inutile enfasi ad un uomo che per vent’anni ha sgovernato il Paese e — dopo decine di leggi ad personam — è stato finalmente condannato con sentenza definitiva. Un pregiudicato insomma e non un padre della Patria. Ma la critica maggiore che ho sempre ripetuto al simpaticissimo Matteo Renzi — che sa vendere i suoi “articoli” mirabilmente — è stata quella che, lungi dal risolvere uno per ogni mese a cominciare da subito, i problemi che affliggono il Paese da trent’anni, non avrebbe potuto fare altro che proseguire il programma già impostato da Monti e poi aggiornato e avviato da Letta con i tempi e i passaggi da lui previsti e addirittura, per la sua parte maggiore, già contenuto nella legge di stabilità scritta da Letta con la preziosa collaborazione dell’allora ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni e approvata in via definitiva dal Parlamento.

Il premier va avanti con il progetto di un Senato non elettivo

Il ddl di riforma costituzionale del Senato e del Titolo V è stato approvato all’unanimità dal Consiglio dei Ministri.
Fonte: sky.it

20140331-210420.jpg
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al ddl costituzionale che riforma il Senato e il titolo V della Costituzione, riduce il numero dei parlamentari, sopprime il Cnel e le Province. Al termine della conferenza stampa di presentazione del ddl il premier è stato intervistato in esclusiva a Sky Tg24, dal direttore Sarah Varetto e ha mostrato subito la sua soddisfazione per il via libera: «E’ un buon inizio».

Leggi il resto di questa voce

Il Pd entra nel Pse: 121 sì, un no, due astenuti

La decisione è stata ratificata dal parlamentino dem: domani il congresso del Partito socialista europeo a Roma

20140228-003010.jpg
“Nel 2009 il Pd ha costruito al Parlamento europeo il gruppo dei Socialisti e democratici, e all’ultimo congresso tutti i candidati alla segreteria nazionale hanno affermato che la strada naturale fosse quella dell’adesione al Pse”.
Così Federica Mogherini, neo ministro degli Esteri e responsabile Europa e Affari internazionali del Pd, ha aperto la Direzione del Pd con all’ordine del giorno i rapporti con il Pse, da poco denominato Partito dei Socialisti e Democratici, in vista del Congresso del Pse che si svolgerà a Roma sabato 1 marzo.

Leggi il resto di questa voce

BENTORNATO

20140226-223209.jpg
Un lungo applauso accompagnato dalla standing ovation dei deputati PD, ma anche di quelli appartenenti ad altri gruppi parlamentari, ha salutato il rientro di Pier Luigi Bersani nell’Aula di Montecitorio per il voto di fiducia.

“Grazie a @pbersani per essere in Aula oggi. Un gesto non scontato, per me particolarmente importante. Grazie”, ha scritto Mattei Renzi su Twitter subito dopo l’ingresso di Bersani in Aula.

Anche L’ex premier Enrico Letta, appena arrivato in Aula, accolto da un applauso, ha abbracciato Pier Luigi Bersani.

Matteo Renzi, primo giorno di consultazioni. Mercoledì Beppe Grillo incontra il premier incaricato

20140219-004330.jpg
Il primo giorno di consultazioni di Matteo Renzi alla Camera si conclude con una sorpresa: il voto della base M5s a favore dell’incontro tra la delegazione grillina e il premier incaricato. Sconfessando, di fatto, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, che in giornata si erano detti contrari alla partecipazione del M5s alle consultazioni.

Della Delegazione, che incontrerà mercoledì alle 13,45 il segretario Pd, farà parte anche lo stesso Grillo. Il faccia a faccia, su richiesta del Movimento, sarà trasmesso in streaming.