BUCCINASCO, BAR RITUAL. QUI LA NDRANGHETA HA PERSO UN’ALTRA VOLTA. LA GUERRA CONTINUA SU ALTRI CAMPI DI BATTAGLIA

David Arboit

Il procedimento legale avverso alla Giunta Pruiti avviato dai proprietari del Ritual Bar è andato a buon fine… per lo Stato, cioè per l’Amministrazione di Centrosinistra. La vicenda è raccontata dall’Ufficio stampa del Comune (clicca qui) e ripresa dal quotidiano Il giorno (clicca qui).

Leggi il resto di questa voce

Annunci

MILANO, NUOVI METRÒ PER 92,4 CHILOMETRI: E LA M4 A BUCCINASCO C’È

David Arboit

C’è ancora chi semina scetticismo tra i cittadini di Buccinasco, ma ormai è chiaro che la M4 a Buccinasco arriverà.

Sul Corriere della sera di ieri tutti gli sviluppi delle linee metropolitane milanesi (clicca qui). Buccinasco è compresa in un troncone di linea che dalla stazione di San Cristoforo attraverserà la nostra città per poi proseguire verso Corsico e Trezzano.

BUCCINASCO, PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO 2019: PARLIAMONE

DEF, IL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA DEL GOVERNO LEGA-M5S: UNA VALUTAZIONE DEL PD

di David Arboit

Marco Leonardi, professore di economia e consulente economico del Partito Democratico, esprime una valutazione sul documento economico e finanziario proposto dal Governo Lega-M5S. È un documento particolare nel suo genere: nel leggerne i contenuti appare evidente la volontà del Ministro Tria di non rovinare definitivamente la sua credibilità e quindi la scelta di non fare affermazioni smaccatamente insostenibili. Leonardi sottolinea nella sua intervista a RAI 1 questi elementi di verità.

Per un approfondimento, sempre di Leonardi, è opportuno leggere un articolo pubblicato sulla rivista Il Mulino (clicca qui).

IO SONO EUROPEO? DIAMO UN SENSO A QUESTA DOMANDA

David Arboit

Il professor Vincenzo Costa, uno dei rarissimi tra i filosi italiani che si dedica al pensiero, si chiede:

«Io sono Europeo? – Poi continua – Il 21 giugno 1941 Adolf Hitler scriveva: “Miei soldati, ho preso la decisione che dovevo prendere non solo come capo responsabile dello stato tedesco, ma come rappresentante della cultura e della civiltà europea”. In questo caso, nazismo ed europeismo si sposavano perfettamente.

Derrida ha notato che “nella lotta per il controllo della cultura, nella strategia che cerca di ordinare l’identità culturale intorno a una capitale […] l’egemonia nazionale non è mai stata rivendicata, né oggi né mai, in nome di una superiorità empirica” (Derrida). È sempre in nome dell’Europa che una nazione ha preteso di annullare le altre.

È una bella espressione “io sono europeo”. Un’espressione di Edmund Husserl, peraltro. Ma andrebbe riempita di pensiero. Il vuoto, invece, è rischioso: ognuno può riempirlo come vuole.»

Qui seguito alcune tracce di risposta fornite Joseph H.H. Weiler, University Professor alla NYU Law School e inoltre Senior Fellow al Center for European Studies at Harvard durante un incontro al Centro Culturale Milanese. Leggi il resto di questa voce

DISINFORMAZIONE A BUCCINASCO: ALCUNE SEMPLICI VERITÀ SULLA CURA DEI NUMEROSI ALBERI DELLA CITTÀ

di David Arboit

Spiace constatare che il signor Giorgio Marini (clicca qui), si esponga facendosi strumento, immagino incosciente, di una campagna di disinformazione strumentale montata ad arte da una opposizione che della superficialità e della approssimazione ha fatto uno stile politico. Questo il documento di cui il Marini si fa sostenitore (clicca qui).

Qual è invece la verità in proposito? Leggi il resto di questa voce

NICOLA ZINGARETTI VOLTA PAGINA: INCONTRA I SINDACATI NELLA SEDE DEL PD

di David Arboit

L’immagine del Segretario del PD Zangaretti seduto a un tavolo della sede del PD di fronte a Landini e ad altri sindacalisti è la plastica rappresentazione di una svolta radicale (clicca qui). Lo ha notato subito Stefano Folli nel suo editoriale di oggi sul quotidiano “la Repubblica” (clicca qui).

Nella manifestazione del 9 febbraio 2019 a Roma, Landini neosegretario della CGIL aveva lanciato un chiaro messaggio di dialogo alla politica (clicca qui), messaggio che il neosegratario del PD ha colto. Un chiaro segno che è vero: si è voltato pagina. Leggi il resto di questa voce

15 PROPOSTE PER LA GIUSTIZIA SOCIALE: PARTITO DEMOCRATICO, SE SUL PUNTO CI SEI BATTI UN COLPO

di David Arboit

Mentre il governo giallo-verde impiega decine di miliardi di euro nel “reddito di cittadinanza” e in “quota cento”, due iniziative politiche che in soldoni potrebbero essere riassunte dicendo che “il governo paga i cittadini per non lavorare o per smettere di lavorare”, un gruppo di lavoro guidato dall’economista Fabrizio Barca (uomo del PD, anche se spesso emarginato da una élite di partito autoreferenziale) ha individuato 15 proposte politiche che definiscono strategie di sviluppo economico orientate verso la giustizia sociale (clicca qui per la sintesi).

Auspico fortemente che il Segretario Zingaretti e la Direzione nazionale del Partito Democratico prendano in seria considerazione queste proposte (alcune come il “salario minimo” sono già all’ordine del giorno), ne discutano ampiamente, perché ritengo che possano consentire al PD di “voltare pagina” veramente per quanto riguarda una visione strategica della politica economica e dello sviluppo del Paese. Leggi il resto di questa voce

ARROGANZA, IPOCRISIA, DISUMANITÀ: MA QUAL È IL DIO DI SALVINI?

di Giambattista Maiorano

Non sarà sfuggita a nessuno un’espressione che, sempre più frequentemente, esce dalla bocca del nostro amato Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Interni Matteo Salvini: il buon Dio. Cosa questo voglia significare non abbiamo ancora avuto modo di saperlo né letto in alcun comunicato stampa. Nel merito, qualche chiarimento sarebbe più che auspicabile. Difficile individuare nel suo Dio quello della misericordia. D’altra parte è nota l’umana tentazione di costruirsi un Dio a propria immagine e somiglianza come dimostra il noto motto “Gott mit uns” (Dio è con noi) che ha caratterizzato la storia militare della Germania dai cavalieri templari fino al nazismo. Leggi il resto di questa voce

17 MARZO 2019, ASSEMBLEA NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO: INTERVENTI E CONCLUSIONI DI ZINGARETTI

GLI INTERVENTI: Robero Giachetti a 18.00; Maurizio Martina a 31.50; Anna Zambon a 44.15; Paolo Furia a 47.55; Roberta Pinotti a 53.15; Pierfrancesco Maiorino a 59.05; Anna Ascani a 1.05.05; Matteo Ricci 1.11.50; Sabrina Ugolini a 1.19.55; Marco Camberlotto a 1.26.30; Maria Saladino a 1.29.55; Mattia Zunino a 1.34.27; Clara Scapin a 1.40.45; Giacomo Dannibale a 1.45.45; Jacopo Bencini a 1.50.45. Le conclusioni di Nicola Zingaretti 2.01.00.

17 MARZO 2019, ASSEMBLEA NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO: L’INTERVENTO INTRODUTTIVO DI NICOLA ZINGARETTI

IL DISAGIO SOCIALE ED ECONOMICO DI MOLTI ITALIANI


di David Arboit

Emerge da un’inchiesta svolta dal settimanale “Altroconsumo” il disagio economico di una bella fetta di italiani: più o meno un 40%. La percentuale corrisponde a una valutazione fatta alcune settimane fa da “Il Sole 24 Ore” a proposito del reddito di cittadinanza (780 euro) nella quale si registrava un numero importante di “lavoratori poveri”, la cui condizione è lavorare (e guadagnare) ma essere poveri ugualmente perché il salario è troppo basso, e per i quali sarebbe più conveniente smettere di lavorare e percepire il reddito. Leggi il resto di questa voce

DOPO IL GRANDE SUCCESSO DELLE PRIMARIE: DICONO DI NOI

di David Arboit

Dopo la vittoria alle primarie il neosegretario NICOLA ZINGARETTI inizia lavorare per mettere in pratica lo slogan che ha definito la sua campagna elettorale: “voltiamo pagina”. (clicca qui) «Si è riaperta la speranza e ora dobbiamo con umiltà unire e cambiare. Non dobbiamo solo fare opposizione ma dare ai problemi che i gialloverdi cavalcano soluzioni migliori e aprire una nuova fase della democrazia». Il progetto politico del nuovo PD è ben delineato in una ricca intervista pubblicata su “La Stampa” (clicca qui). Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO, PRIMARIE PD 2019, I RISULTATI: HANNO VOTATO 817 PERSONE

PRIMARIE PER IL SEGRETARIO NAZIONALE 2019: DOVE VOTARE A BUCCINASCO

UTOPIA PER REALISTI NELL’ETÀ DELLA GLOBALIZZAZIONE: APPUNTI PER UN NEOSOCIALISMO MONDIALE

di David Arboit

Rutger Bregman e Winnie Byanyima sono intervenuti al World Economic Forum di Davos portando un punto di vista eccentrico rispetto al consesso in cui si trovavano cioè parlando di giustizia sociale e di tasse (clicca qui). Il loro intervento è diventato rapidamente molto diffuso in rete. Di questo fatto inaspettato i due discutono, sul quotidiano inglese “The Guardian”, con Anand Giridharadas. Ma chi sono questi tre? Leggi il resto di questa voce

9 FEBBRAIO 2019 I SINDACATI UNITI CONTRO IL GOVERNO DEL DANNEGGIAMENTO

di David Arboit

Una manifestazione sindacale storica quella di ieri. I tre più importanti sindacati italiani uniti in piazza contro il governo Lega-M5S esprimono un giudizio estremamente critico verso la politica economica proposta dall’esecutivo nella finanziaria. Il “Corriere della sera” sottolinea chiaramente che la piazza di ieri era «anti-governo» e che il sindacato si schiera nettamente e «consuma la rottura con il populismo politico». (clicca qui) Hai margini del corteo vecchie e nuove facce del PD ascoltano e comprendono che qui si volta pagina e anche il PD deve voltar pagina rispetto agli errori del passato. Maurizio Martina in piazza commenta dicendo: Leggi il resto di questa voce

LA DEMOCRAZIA, LA COSTITUZIONE E L’ANPI SECONDO LA LEGA DI BUCCINASCO

di David Arboit

Il consigliere Manuel Imberti scopre che l’ANPI critica in modo radicale il governo Lega-M5S sul decreto sicurezza (clicca qui). Il Consigliere Alberto Schiavone (capo del Movimento 5 Stelle di Buccinasco) applaude con un “mi piace”. Imberti scopre l’acqua calda. Basta andare con la memoria non molto indietro, e ricordare che nella campagna referendaria sulla riforma costituzionale del Governo di Centrosinistra, l’ANPI ha criticato direi decisamente il governo DI CENTROSINISTRA dicendo che quella riforma era contro la Costituzione. Ma Imberti pensa che siccome criticano il suo di governo bisogna farli tacere, bisogna buttarli fuori dalle scuole perché sono di parte. L’Assessore Arboit, invece che ha sostenuto la riforma costituzionale e ha votato Sì al referendum del 4 dicembre 2016, ha una concezione della democrazia differente da quella di Imberti.

Ma che cosa fa veramente l’ANPI a scuola? Vale la pena di riascoltare per capire bene.

GRAZIE AL LAVORO DEL PARTITO DEMOCRATICO SI AVVIA IL PERCORSO DI BONIFICA DI BUCCINASCO PIÙ

E’ notizia di questi giorni che Regione Lombardia ha stanziato ben 2,4 milioni di euro per avviare la bonifica delle aree inquinate dalla ‘ndrangheta nel quartiere di Buccinasco Più.

Dei 3,6 milioni complessivi previsti da regione su questa linea di finanziamento quasi il 70% arriveranno sul territorio di Buccinasco grazie all’iniziale interessamento del consigliere regionale del Partito Democratico Carlo Borghetti che, rieletto nel marzo di quest’anno, ha posto sotto i riflettori di Regione Lombardia la storia di Buccinasco Più.

Una storia fatta di tante inchieste, fallimenti di società, indagini, numerosi colpevoli che ad oggi restituiscono alla città 6 ettari di aree verdi oggi confiscate e che richiedono ingenti somme per poter essere completamente bonificate. Il PD di Buccinasco ha quindi voluto fin da subito affrontare di petto una delle situazioni più spinose del territorio ritenendo quelle dell’ambiente e della legalità i due caposaldi della propria azione politica sul territorio. Leggi il resto di questa voce

CONGRESSO PD 2018: RISCHI IN COMUNE, VERSO L’UNIONE SOCIALE DELL’EUROPA

CONGRESSO PD 2018: L’EUROPA DEI PICCOLI STATI E DEI PICCOLI STATI CHE SI CREDONO GRANDI

CONGRESSO PD 2018: NOI NON ABBIAMO BISOGNO DI UNA NUOVA CORDATA DI POTERE, NOI ABBIAMO BISOGNO DI UNA ALTERNATIVA POLITICA E CULTURALE

CONGRESSO PD 2018: CRISI DELLA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA E UNIONE EUROPEA

RIPENSARE LE CORRENTI NEL PD

[ di Simone MERCURI ]

Bruxelles.
Un mese dopo il Referendum Costituzionale, fine gennaio 2017 circa, ero nella sala grande del S&D in Parlamento Europeo, in preparazione del discorso di Gianni Pittella che lanciava la sua candidatura, accolta per acclamazione da tutto il gruppo, per la Presidenza del Parlamento (poi finita male).

In quell’occasione davanti a me si presenta un ragazzo, assistente di un eurodeputato Italiano del centro/sud (non ricordo bene il nome).

Leggi il resto di questa voce

CONGRESSO PD 2018: GENERI, GENERAZIONI E STATO SOCIALE

CONGRESSO PD 2018: LO SVILUPPO SOSTENIBILE E LE POLITICHE DI OGGI E DI DOMANI

CONGRESSO PD 2018: DEMOCRAZIA, TECNOLOGIA PARTITI

CONGRESSO PD 2018: LE PAROLE CHE ABBIAMO PERSO

COME FUNZIONA LO SPREAD? LE BANCHE HANNO GIÀ AUMENTATO IL COSTO DEI PRESTITI

di David Arboit

Il governo dell’ignoranza lo nega ma la guerra alla Unione Europea ha un costo che gli italiani stanno già pagando. Loro fanno la guerra alla UE e il popolo italiano la paga. Le banche hanno già aumentato i tassi di interesse e prendere a prestito denaro o fare mutui costa di più. Un semplice specchietto pubblicato in un articolo de “La Stampa” lo fa vedere con chiarezza. Clicca qui

Segue un articolo con un altro specchietto che ci va vedere come siamo messi nella classifica di affidabilità del nostro debito pubblico: malissimo, siamo sull’orlo di un baratro anche se non ci siamo cascati ancora dentro. I nostri titoli di stato non sono ancora stati classificati “titoli spazzatura”, cioè carta straccia, perché è ancora in corso la trattativa con al UE.

Segue ancora un articolo di Carlo Cottarelli che spiega l’azzardo che il governo sta facendo e per quale ragione una crisi finanziaria devastante in Italia non è una ipotesi remota.

DOVE CI PORTERÀ IL GOVERNO DELL’IGNORANZA? FUORI STRADA!

di David Arboit

Lo ha chiarito Mario Draghi breve e semplice lezione di economica impartita al governo dell’ignoranza (o della malafede, scegliete voi, io preferisco fare l’ipotesi di una onesta ignoranza). clicca qui