Archivi Blog

Renzi: “Berlusconi rispetti i patti, prima l’Italicum poi il Colle. L’Ilva tornerà allo Stato, la salviamo e poi vendiamo”

renzi_rep“Voglio una sinistra moderna. La Cgil non ci fermerà, pensa solo al suo sciopero. Nel partito nuove regole sulla disciplina interna: ci sta chi ne ha voglia. Il nostro popolo al prossimo voto dovrà scegliere tra noi e Salvini”. Il Pd ha rottamato Grillo

di CLAUDIO TITO [ fonte: la Repulica del 30/11/2014 ]

La Camusso? “Alza i toni in vista dello sciopero generale”. Grillo? “Il Pd lo ha rottamato”. L’articolo 18? “Bisognerebbe rileggere ciò che scrivevano sindacalisti come Luciano Lama”. Prima il Quirinale e poi le riforme? “Non esiste e comunque il mio nome ora per il Colle resta solo Napolitano”.

Prima di affrontare lo “showdown” di dicembre che per il governo assomiglia a una corsa a tappe forzate tra l’Italicum, il Jobs act e la legge di Stabilità, Matteo Renzi traccia un bilancio di quel che il suo governo e il Pd hanno fatto nel 2014. Chiede al suo partito di abbandonare la vecchia abitudine degli “sgambetti” a Palazzo Chigi e di dar vita ad una “sinistra moderna” senza steccati ideologici. Leggi il resto di questa voce

Annunci

PIPPO CIVATI: SE PROPRIO DEVO SACRIFICARE QUALCUNO

giuseppe-civatihttp://www.ciwati.it

Sacrifico Berlusconi, non Bersani. O Prodi.

E mi chiedo da un mese, anzi, da quando andavo al liceo, perché mai dobbiamo sempre aiutare Berlusconi. E se non lo facciamo noi, troviamo qualcun altro dispostissimo a farlo.

Leggo sul Corriere che 120 parlamentari del Pd sarebbero pronti a firmare una lettera per dire che Romano Prodi non va bene. E sapete perché? Perché sarebbe troppo divisivo. E, come già abbiamo visto per l’espressione condiviso, divisivo vuol dire divisivo rispetto a Berlusconi. Leggi il resto di questa voce

BEPPE GRULLO RIPORTA L’ITALIA SULL’ORLO DEL BARATRO. UNICA SALVEZZA UN GOVERNO DI SCOPO

GRILLO_me-ne-fregodi David Arboit

Bersani ha fatto il suo dovere, ha fatto quello che si doveva fare, dimostrando ancora una volta sprezzo del pericolo, spirito di abnegazione, una straordinaria pazienza e capacità di responsabilità. Ha fallito, ma se si guarda alla tempra delle persona è lui il migliore, quello che può portare l’Italia fuori dalle sabbie mobili in cui si trova.

Non c’è alcun dubbio. Leggi il resto di questa voce

GRILLO PUNTA A CHIUDERE L’UNITÀ
«FA PROPAGANDA CONTRO DI ME»

grillo_berlusconidi Natalia Lombardo

L’Unità, 29 marzo 2013

Per vent’anni l’Unità ha subito attacchi mirati e pesantissimi da Silvio Berlusconi, o è stata bollata come «giornale omicida» da Giuliano Ferrara, ora ci pensa Beppe Grillo a pretendere nel suo comizio virtuale che il nostro giornale muoia: «Stiamo mantenendo con i soldi pubblici un progetto editoriale di propaganda», attacca il leader Cinque stelle. Leggi il resto di questa voce

BERSANI: IL SEGRETARIO ALL’ULTIMO GIRO DI OROLOGIO

Federico Geremicca, La Stampa, 28 marzo, 2013

Dalla padella di Beppe Grillo alla brace di Silvio Berlusconi. Il conto alla rovescia di Pier Luigi Bersani è all’ultimo giro di lancette e ormai i termini della questione non potrebbero essere più chiari: il Movimento Cinque stelle non darà mai la fiducia ad uno dei «puttanieri» della Repubblica (Bersani), mentre Silvio Berlusconi potrebbe almeno «permettergli di partire», ma il prezzo che chiede è alto. Leggi il resto di questa voce

BERLUSCONI: PIU’ CHIARO DI QUALUNQUE EDITORIALE POLITICO

Oltre ogni ragionamento politico semplice o complesso, oltre il migliore editoriale del migliore giornalista italiano… c’è Crozza.