BUCCINASCO: TRA PARCHI E ROGGE, AL VIA I LAVORI PER I NUOVI PONTICELLI

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Sono iniziati ieri mattina, giovedì 19 settembre, i lavori per la demolizione e la costruzione di sei ponti ciclopedonali che consentono l’attraversamento di alcune rogge all’interno dei parchi cittadini. Un intervento molto atteso viste le condizioni di degrado delle strutture in legno, ripetutamente vandalizzate.

“Dopo un’attenta fase di progettazione, la gara d’appalto e le necessarie procedure burocratiche – spiega il sindaco Rino Pruiti – iniziamo finalmente un intervento importante che renderà nuovamente fruibili alcune aree verdi di pregio dei nostri parchi attraversati da corsi d’acqua. Negli anni passati li abbiamo più volte riparati ma sono sempre stati danneggiati, per questo con il nuovo progetto abbiamo previsto di utilizzare materiali più resistenti”.

Le opere (sei ponticelli) saranno realizzate nei parchi ScarlattiSalieriMortisia e lungo il percorso Cascina Terradeo. Attualmente i ponti sono costituiti da una struttura in legno in stato di degrado. In particolare uno dei due ponti del parco Scarlatti (dove uno dei parapetti è crollato) e il ponte del parco Mortisia sono stati chiusi in via precauzionale.

Dopo la demolizione, i ponti saranno ricostruiti ad eccezione delle strutture di via dei Lavoratori e e via Romagna. In via dei Lavoratori si è ritenuto superfluo l’attraversamento ciclopedonale (ci sono altri passaggi): “In via Romagna (presso il Fontanile Battiloca) – precisa il sindaco – avremmo voluto volentieri sostituire la struttura e riqualificare l’area, ma non è di proprietà comunale e l’Immobiliare Ovest, con nostra sorpresa e in modo inspiegabile, si è opposta a qualsiasi intervento per migliorare e rendere fruibile la zona, rifiutando di collaborare con il Comune”.

Il progetto prevede il disegno dei ponti secondo linee centinate, in modo da conferire un aspetto aggraziato e leggero e l’utilizzo di acciaio Cor-ten con un aspetto tipico, a effetto ruggine che ben si inserisce in ambienti naturali e tecnicamente risponde ai migliori requisiti di durabilità.

Lo stato di fatto dei ponti è ben visibile da queste immagini (clicca qui). Alcuni elementi della progettazione sono illustrati invece in queste tavole (clicca qui1 clicca qui2).

ATTENZIONE! Per la durata dei lavori (fino a 90 giorni) i ponti non saranno accessibili. Ci scusiamo per il disagio.

Pubblicato il 20 settembre 2019 su AMBIENTE, LAVORI PUBBLICI, POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: