Archivio mensile:maggio 2018

IL PIANO B DI RINASCITA NAZIONALE DI PAOLO SAVONA: COME DEVE FUNZIONARE LO STATO DEMOCRATICO SECONDO I NAZIONAL-POPULISTI

di David Arboit

Ecco le slide proposte nell’ottobre del 2015 in cui sono descritti i passaggi del piano B (clicca qui).

Il senso del piano è in estrema sintesi riassunto dal video qui sopra e anche da un articolo del Corriere della Sera pubblicato oggi (clicca qui).

Su “La Repubblica” di oggi un cittadino imprenditore ha acquistato oggi una pagina e propone a Salvini e Di Maio una semplice domanda (clicca qui).

A questi due uomini molto probabilmente verrà affidato il destino del nostro Paese. A chi non crede nelle loro menzogne e nei loro sotterfugi è affidato un compito storico cruciale.

 

Annunci

I SINDACI MILANO SALA, PISAPIA, MORATTI, ALBERTINI, FORMENTINI, BORGHINI, PILLITTERI E TOGNOLI FIRMANO LETTERA SOSTEGNO MATTARELLA

(AGI) Milano, 29 maggio 2018

Una lettera a sostegno del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, firmata da tutti gli ultimi 8 sindaci della città di Milano: a ritroso Giuseppe Sala, Giuliano Pisapia, Letizia Moratti, Gabriele Albertini, Marco Formentini, Giampiero Borghini, Paolo Pillitteri e Carlo Tognoli. È l’iniziativa istituzionale partita dal capoluogo lombardo e indirizzata al Colle. Leggi il resto di questa voce

PAOLO SAVONA SÌ, PAOLO SAVONA NO: LE RAGIONI ISTITUZIONALI E LE RAGIONI DI SICUREZZA ECONOMICA NAZIONALE ALLA BASE DELLA SCELTA DI MATTARELLA

di David Arboit

Il furioso dibattito sul conferimento al professor Paolo Savona di un ministero economico si è concluso questa sera 27 maggio 2018: il Presidente del Consiglio in pectore Conte ha rinunciato all’incarico. Il giornalista tedesco Udo Gumpel, che da anni vive in Italia come corrispondente estero del suo paese, aveva dato una rappresentazione comica (clicca qui) del problema, ma la questione è estremamente seria. I temi importanti su cui riflettere sono due: quello formale istituzionale e quello politico economico. Leggi il resto di questa voce

BUCCINASCO: L’INCLUSIONE È IL SENSO PIÙ BELLO E PROFONDO DELLA PASSIONE POLITICA E DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA

di David Arboit

Giornata straordinaria a Buccinasco quella di ieri. Una iniziativa organizzata dalla Amministrazione Comunale a cui è stato dato un titolo chiaro e tondo: “nessuno resti indietro”. Un confronto aperto sul tema della inclusione sociale. Gli interventi dei relatori Don Mapelli, Don Colmegna, Don Rigoldi, Alessandro Giungi (che potete riascoltare cliccando nell’elenco che segue) hanno definito con molta chiarezza il quadro culturale in cui si colloca il tema e come per certi versi sia un tema che sfida con estrema radicalità la cultura dominante e il senso comune sia della vita privata di ciascun cittadino sia della vita pubblica politica e sociale. Leggi il resto di questa voce

19 MAGGIO 2018, ASSEMBLEA NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO: GLI INTERVENTI E I COMMENTI

MARCO CAMPIONE     PATRIZIA TOIA      GIANNI CUPERLO     ROBERTO GIACHETTI      

ANNA ASCANI       ANDREA ORLANDO     PIERO FASSINO      FRANCESCO VERDUCCI

ANDREA MARCUCCI     FRANCESCO BOCCIA     WALTER VERINI   RAFFAELLA PAITA

BARBARA POLLASTRINI     MILA SPICOLA       MARZIA CAPPELLI      PINA COCCI

I commenti dei giornali Leggi il resto di questa voce

MOVIMENTO 5 STELLE + LEGA: È NATO IL NUOVO “NUOVO CENTRO DESTRA”

di David Arboit

Il Centrodestra di Berlusconi è morto! (clicca qui1, clicca qui2) Viva il Nuovo “Nuovo Centro Destra”. Ci aveva provato Angelino Alfano con suoi amici, ma ha fallito: il Nuovo Centro Destra di Alfano non era mai decollato, perché lui non aveva il “quid” (?!?). Ci sono riusciti invece Salvini e Di Maio, che il “quid” evidentemente ce l’hanno. È infatti nato in questi giorni un Nuovo “Nuovo Centro Destra” che pur non essendo un progetto politico “targato” dai protagonisti in questo modo, politicamente lo è di fatto. Ma in che senso possiamo palare di Nuovo “Nuovo Centro Destra” (NNCD)? Leggi il resto di questa voce

NUBIFRAGIO A BUCCINASCO: ENNESIMA OCCASIONE DI POLEMICA POLITICA SENZA SENSO

di David Arboit

La bomba d’acqua piombata sulla nostra città mercoledì 16 tra le 18.00 e le 20.00 ha fornito l’ennesimo pretesto a una parte della opposizione (Lega e M5S) per avviare una polemica senza senso. Armati di beffarda ironia e graffiante sarcasmo, il tutto condito con sghignazzi e tono insultante, che fanno così moderno e innovativo il discorso politico, ci danno la loro insinuante e teatrale rappresentazione di alcuni allagamenti nelle scuole (clicca qui). Ma che cosa è veramente accaduto mercoledì nel tardo pomeriggio a Buccinasco ma non solo a Buccinasco (clicca qui)? Leggi il resto di questa voce

NOTE DA STOCCARDA

                        Maurizio LEVA

[ di Maurizio LEVA ]

Da tre anni faccio il pendolare tra Milano/Buccinasco e Stoccarda, nel Baden Württemberg, dove lavoro come dirigente di una Società leader nella Consulenza in ambito Energia relativamente a grandi progetti finanziati dalla Banca Mondiale, dalla Banca Europea e dallo Stato Tedesco.

Quasi incredibilmente per la nostra realtà italiana a 62 anni ed alle soglie della pensione mi è stato chiesto da una Azienda con cui non avevo rapporti professionali diretti durante la mia attività a Milano (sono stato un dirigente ABB) di trasferirmi in Germania ed iniziare una nuova avventura lavorativa. Lo dico perchè parliamo di uno dei punti importanti che divide l’Italia dalla Germania.

Leggi il resto di questa voce

ANALISI DEL VOTO E DELLA SITUAZIONE POLITICA ATTUALE

[ di Simone MERCURI ]

Il giorno 8 Maggio 2018 si è riunita l’Assemblea degli iscritti del Circolo PD Buccinasco.

Rispondendo alle domande, riportate qui sotto, proposte dalla Segreteria Metropolitana, è nato un dibattito costruttivo che viene sintetizzato come segue:
Leggi il resto di questa voce

IL NUOVO GOVERNO E IL PD

[ di Giambattista Maiorano ]

Pare siamo ormai giunti alla fese finale del varo del nuovo governo grillo leghista.

Salvo sporadici interventi su whatsApp destinato ad iscritti ed amici del PD di Buccinasco, ho preferito disertare gli abituali appuntamenti nel sito, lasciando tutto lo spazio agli acuti articoli del nostro vicesindaco David Arboit tanto sull’evoluzione della situazione generale quanto sulla situazione all’interno del nostro partito.

Non un’assenza per indifferenza e tanto meno per mancanza di stimoli, quanto per una voluta pausa di riflessione nel tentativo di meglio comprendere spudorate giravolte da un lato e la sofferenza di un corpo ferito e ancora in preda alle convulsioni dei vari personalismi non in grado di riprendersi dall’altro.

Oggi il quadro sembra più chiaro.

Leggi il resto di questa voce

IL NAZIONALISMO DEI SOVRANISTI È UNA VISIONE DEL FUTURO MIOPE E CHE INGANNA I CITTADINI

di David Arboit

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene a Firenze riaffermando che il destino economico politico e sociale dell’Italia è inscritto del disegno della Unione Europea. Senza Unione Europea l’Italia non ha futuro.

Sulla formazione del governo il quqdro politico delineato da Mattarella può essere determinante? Leggi il resto di questa voce

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MATTARELLA AI PARTITI VINCITORI: LA RESPONSABILITÀ È VOSTRA

di David Arboit

A differenza di alcuni suoi predecessori Mattarella lavora marcando nettamente lo stile dell’arbitro, uno stile che secondo alcuni politici italiani difettava alcuni dei Presidenti che lo hanno preceduto.

In sintesi il Presidente della Repubblica ha detto: Leggi il resto di questa voce

STIAMO COSTRUENDO LA #BUCCINASCO CHE VOLETE

Grazie a voi stiamo governando Buccinasco, il nostro programma elettorale è un impegno che vogliamo mantenere. Questo mandato è cominciato il 27 giugno 2017, in questi 9 mesi ci siamo impegnati per realizzare quanto possibile ed impostare l’azione amministrativa per i prossimi 5 anni. Non possiamo negare che le difficoltà sono e saranno molte: la burocrazia asfissiante, la cronica mancanza di personale, il patto di stabilità che impedisce di spendere i soldi che abbiamo.

Nonostante il breve periodo trascorso, oggi possiamo già vantare il raggiungimento di obbiettivi importanti:

Leggi il resto di questa voce

MATTEO RENZI RISPONDE A UN ISCRITTO DEL PD BUCCINASCO

Da: Matteo Renzi [mailto:matteo@matteorenzi.it]
Inviato: mercoledì 2 maggio 2018 14:01
A: Giovanni Giannone
Oggetto: Re: Riflessioni

Caro Giovanni,

intanto grazie per aver riconosciuto che la tua è una lunga email!

Il tempo a disposizione è sempre poco, ma ti rispondo volentieri.

Nella tua riflessione emerge la necessità di affrontare il modo in cui siamo organizzati, il modo in cui vogliamo andare avanti. Anche per questo dobbiamo guardare verso il futuro, non perderlo di vista, non perderci.

Penso che ci riusciremo se ci faremo guidare dalla franchezza, dal rispetto reciproco, e dalla nostra autentica passione per la politica. Senza censure e senza ipocrisie.

Restiamo in contatto, ci tengo.

Se mi scrivi ancora, ti leggo molto volentieri!

Un saluto,

Matteo

= = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

Ciao Matteo,

SPERO CHE TU POSSA TROVARE IL TEMPO E LA VOGLIA DI LEGGERE QUESTE LUNGHE RIFLESSIONI….

la sconfitta elettorale del 4 marzo è un duro colpo.

Diventa ancora più cocente se pensiamo che tra il tuo governo e quello Gentiloni avete fatto bene e anche molto.

Leggi il resto di questa voce

LE “ENORMI RESPONSABILITÀ” POLITICHE E CULTURALI DI GIORNALI E GIORNALISTI NELLA CRISI POLITICA ITALIANA

di David Arboit

La pressione per indurre il PD a suicidarsi sostenendo un governo M5S passa attraverso due tormentoni propagandistici: il dovere di essere responsabili (il bene del Paese viene prima del bene del PD, e quindi ci si deve sacrificare) e il dovere di liberarsi dal rancore (siete vittime del risentimento che cova nel cuore di Matteo Renzi e dei suoi amici, che adesso accecati dalla sconfitta si comportano da “gufi e rosiconi”). È una propaganda martellante che comincia a fare breccia anche nel popolo del PD. L’obiettivo? Dopo la batosta elettorale, ora si tratta di sgombrare il campo dai relitti del PD sconfitto, togliere di mezzo i resti di un partito che i padroni della opinione pubblica ritengono inutile, anzi dannoso. Il percorso di rottamazione del PD ha come punto di partenza un governo con M5S.

Chi vuole la rottamazione del PD? Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: