REDDITO DI INCLUSIONE: LA PRIMA MISURA VARATA IN ITALIA PER CONTRASTARE LA POVERTÀ

di David Arboit

Fino al 2017 l’Italia, assieme alla Grecia, era l’unico Paese in Europa a non avere alcun tipo di legislazione che prevedesse un sostegno al reddito per chi vive in povertà. La soluzione del problema di prevedere un eventuale sostegno al reddito di chi viveva in povertà gravava tutto sulle spalle degli enti locali. Dal 1 dicembre 2017 è operativo il Reddito di inclusione, REI, approvato dal governo con la Legge Delega n. 33 del 15 marzo 2017.

In poco più di un mese sono state raccolte più di 75.000 domande, che sono state trasmesse all’Inps dai Comuni italiani tra il 1° dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018.

Il REI può essere richiesto da cittadini italiani, comunitari o extracomunitari con permesso di lungo soggiorno residenti in Italia da almeno due anni al momento di presentazione della domanda. Viene riconosciuto ai nuclei familiari con ISEE complessivamente non superiore a 6mila euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro.

La maggiore novità prevista dal REI è che non è una semplice erogazione di un contributo ma prevede un percorso individualizzato di inserimento nel mondo del lavoro. A chi fa richiesta di REI lo Stato dà un sostegno immediato, una boccata d’ossigeno nel momento in cui si trova in difficoltà, ma propone anche di operare per uscire dalla situazione di povertà, in modo che la povertà non diventi cronica e non abbia più bisogno di un reddito di inclusione.

Ecco in sintesi come funziona il REI (clicca qui).

Annunci

Pubblicato il 30 gennaio 2018 su ECONOMIA POLITICA, POLITICA NAZIONALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: