IL NEW DEAL DEL GOVERNO GENTILONI: UNO STRAORDINARIO PIANO DECENNALE DI LAVORI PUBBLICI

di David Arboit

108 miliardi di investimento in dieci anni con un Piano industriale 2017-2026. È il frutto di una decisione del Governo Gentiloni formalizzata nell’articolo 49 del Decreto legge n. 50 del 24 aprile del 2017, ma che era già stata progettata nel settembre del 2016. «Parliamo di diverse decine di miliardi – sottolinea il Ministro dei trasporti Graziano Delrio – per infrastrutture e la rete di connessione: una enorme mole di risorse pari a poco più di 100 miliardi di euro in dieci anni. Un vero piano keynesiano» (clicca qui).

E in questi giorni viene a maturazione la scelta fatta nell’aprile del 2017. L’Antitrust, che aveve tempo fino al 3 gennaio 2018 per decidere, ha dato la sua approvazione consentendo la nascita di una gruppo che per il 2018 prevede 11,2 miliardi di euro di fatturato e 8 miliardi di investimenti. Presso il ministero dell’Economia è stato firmato ieri l’atto notarile con il quale le azioni ANAS, di proprietà MEF, entrano a far parte del capitale sociale di Ferrovie dello Stato Spa (infografica sulle partecipazioni del MEF clicca qui).

Gli obiettivi strategici del progetto industriale sono cinque:

  • pianificazione integrata delle infrastrutture;
  • progettazione e realizzazione coordinata della rete dei trasporti gomma ferro;
  • integrazione e coordinamento del sistema delle manutenzioni
  • coordinamento della ricerca e sviluppo riguardo l’innovazione tecnologica;
  • coordinamento della progettazione e realizzazione delle infrastrutture su commesse estere.

L’integrazione è tale per cui è previsto che generi risparmi di spesa per 800 milioni di euro.

Ma al di là delle cifre che descrivono una importantissima scelta di politica industriale, ciò che più importa agli italiani sono gli investimenti perché generano posti di lavoro. È una scelta politica che garantisce un potente impulso a una ripresa economica che timidamente ha fatto i suoi primi passi nel 2017.

Pubblicato il 19 gennaio 2018 su ECONOMIA POLITICA, POLITICA NAZIONALE, trasporti pubblici. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: