GOVERNARE LA SICUREZZA E L’IMMIGRAZIONE: IL LAVORO DI MARCO MINNITI

di David Arboit

In Italia, in Europa, negli Stati Uniti, in tutto il mondo, il tema immigrazione collegato al tema sicurezza tiene banco nel dibattito politico. In Italia e in Europa è da tre anni almeno che è diventato tema continuo di polemica e strumentalizzazione politica. Le posizioni ideologiche e le strumentalizzazioni politiche sembrano rendere impossibile un ragionamento serio e razionale sulla questione. Quando se ne parla sembra sempre che prendano il sopravvento la reazione istintiva e il sentimento. La testa si annebbia e si pensa e si parla con la pancia, prevale la propaganda. Il comportamento dell’ex sindaco di Varese Attilio Fontana lo conferma. Che fare?

Occorre con pazienza e determinazione riportare ragionamenti e discussione su un piano di razionalità e serietà perché abbiamo a che fare un problema delicato, colossale, che ha dimensioni epocali, e che può rapidamente trasformarsi in una catastrofe sociale e politica, e che non si può risolvere con le chiacchiere ideologiche.

Governare il problema significa affrontare in sintesi tre temi, come ha sostenuto il Ministro dell’interno Marco Minniti (clicca qui).

  • 1. Governare il flusso, cioè cercare di tenere sotto controllo gli ingressi nel nostro paese e in Europa. Tenendo ben presente che dare una mano a chi soffre e cerca una via di scampo per avere una vita dignitosa è un dovere etico, è un atto di umanità. Senza alimentare paura e denunciare catastrofi in atto inesistenti, bisogna pur dire che c’è un limite sociale ed economico alle possibilità di accoglienza.
  • 2. Governare i meccanismi di accoglienza, cioè cercare di creare dei percorsi che offrano a chi viene accolto la possibilità di una vita dignitosa e delle prospettive reali di futuro.
  • 3. Ma governare il flusso di immigrazione e governare i meccanismi di accoglienza è possibile se scatta un progetto europeo di solidarietà. Non possono essere solo l’Italia e la Grecia la prima e poi anche l’ultima linea in cui si lavora sodo per governare un fenomeno epocale come l’immigrazione.

Il Ministro dell’Interno Marco Minniti ha già ottenuto buoni risultati riguardo ai punti 1 e 2 (clicca qui). Sul punto 3, a proposito di un piano europeo di solidarietà e accoglienza c’è ancora molto da fare. Occorre andare in Europa con le idee chiare e con progetti seri e sostenibili. All’Italia è assolutamente necessaria una classe dirigente che sia all’altezza di un compito storico straordinario come il governo dell’immigrazione, un fenomeno colossale e inarrestabile ma che si può e si deve governare. Solo la serietà e la credibilità del prossimo Governo possono garantire all’Italia l’autorevolezza necessaria a farsi ascoltare.

Annunci

Pubblicato il 17 gennaio 2018 su POLITICA NAZIONALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: