BUCCINASCO, CHI CHIEDE DI GOVERNARE DEVE DIMOSTRARE DI SAPERE PROGETTARE: CON LE CHIACCHERE SI PRENDONO IN GIRO GLI ELETTORI

di David Arboit

Ecco un esempio di dibattito politico che è pura propaganda e che non aiuta per nulla i cittadini a decidere per chi votare. O forse invece li aiuta.

Il Centrosinistra ha elaborato una proposta di piano regolatore PGT dando dei numeri, dei parametri urbanistici chiari. È tutto scritto nero su bianco. Che cosa propongono invece i nostri avversari? Quale progetto? Con quali numeri? Per ora non si sa e manca una settimana al voto.

Il PGT del Centrosinistra è sbagliato? Può essere.

Allora dite ai cittadini prima del voto che cosa volete fare.

Esponete un progetto.

Entrate nel merito dando dei numeri. Quali parametri urbanistici del PGT sono sbagliati? Con quali latri numeri volete modificarli?

A una settimana dal voro è ora di dirlo chiaramente.

Annunci

Pubblicato il 2 giugno 2017 su AMMINISTRATIVE 2017, POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. David i numeri alternativi sono possibili e ci sono! Casualmente o meglio causalmente, una delle poche aree nelle quali si è edificato è proprio un’area che ti riguarda e che ha parametri urbanistici diversi dal resto del PGT! Le alternative sono possibili, basta volerlo e voi non avete voluto!

  2. Andrea i parametri urbanistici dell’area Pasin sono stati approvati in epoca della amministrazione del Sindaco Lanati al suo secondo mandato: parliamo dell’anno 2001, cioè di 16 anni fa. Secondo te Buccinasco ha le stesse esigenze del 2001? Secondo te a Buccinasco possono ancora essere validi i principi urbanistici applicati nei Comuni italiani negli anni Novanta? Non è cambiato niente? Applichiamo di nuovo i principi dell’urbanistica residenziale anni Novanta? Non è cambiato nulla nel rapporto domanda-offerta nel mercato della edilizia residenziale? Non è cambiato nulla nel mercato domanda-offerta finanziaria di mutui? Non è cambiato nulla nel mercato del lavoro e quindi nella disponibilità economica dei giovani che vogliono formare una famiglia?

  3. Voglio chiarire un’altra cosa. Ne io ne il Centrosinistra di Buccinasco ce l’abbiamo con chi fa l’imprenditore edile. È un mestiere come un altro, è un lavoro come gli altri e chi lavora fa un servizio alla comunità perché produce valore e deve assolutamente essere retribuito nel modo giusto, per il bene suo e per il bene dell’impresa che è il bene dei suoi dipendenti. Ma bisogna sapere distinguere. E per fare distinzioni basta leggere le parole di Papa Francesco che sono chiarissime: «Una malattia dell’economia è la progressiva trasformazione degli imprenditori in speculatori. L’imprenditore non va assolutamente confuso con lo speculatore: sono due tipi diversi. L’imprenditore non deve confondersi con lo speculatore: lo speculatore è una figura simile a quella che Gesù nel Vangelo chiama “mercenario”, per contrapporlo al Buon Pastore. Lo speculatore non ama la sua azienda, non ama i lavoratori, ma vede azienda e lavoratori solo come mezzi per fare profitto. Usa, usa azienda e lavoratori per fare profitto. Licenziare, chiudere, spostare l’azienda non gli crea alcun problema, perché lo speculatore usa, strumentalizza, “mangia” persone e mezzi per i suoi obiettivi di profitto. Quando l’economia è abitata invece da buoni imprenditori, le imprese sono amiche della gente e anche dei poveri.»
    Spero di avere chiarito. Io conosco imprenditori edili che amano il loro mestiere e fanno edilizia per passione e non sono mercenari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: