RENZI RIPARTE DALLE ORIGINI E CHIAMA A RACCOLTA I SINDACI PD: APPUNTAMENTO A RIMINI IL 27 E 28 GENNAIO

Francesca Schianchi, La Stampa, 13 gennaio 2017

Matteo Renzi riparte dalle origini. Dal territorio, dai sindaci, dalle buone pratiche che vengono dai comuni. Il segretario del Pd, che tanto ha insistito sulla sua esperienza amministrativa da ex primo cittadino di Firenze come punto di forza all’inizio dell’avventura nazionale, vuole incontrare sindaci, consiglieri comunali, presidenti di Regione del Pd. Impegnato a riorganizzare il partito, a rivedere la squadra di segreteria e a rimotivare una comunità messa a dura prova dalle spaccature della campagna elettorale e dalla sconfitta del referendum, ha messo in agenda per il 27 e 28 gennaio prossimi, a Rimini, un’Assemblea nazionale degli amministratori Pd. 

L’aveva annunciata ai segretari regionali e provinciali incontrati alla sede del Nazareno prima delle vacanze: ora sono partiti gli inviti, in cui si spiega che l’appuntamento è pensato per «valorizzare le nostre tante esperienze di buon governo, riprendere il ragionamento sui punti programmatici essenziali e riuscire a dare una nuova visione generale al Paese partendo dalle realtà locali».

«Vogliamo far diventare il buon governo Pd a livello locale un pezzo della nostra proposta nazionale», spiega Matteo Ricci, che nella segreteria nazionale è responsabile Enti locali ed è pure sindaco di Pesaro. «Parleremo di cultura, accoglienza dei migranti, investimenti, urbanistica…». Invitati tutti gli amministratori d’area: dal sindaco di Milano Sala a quello di Bergamo Gori, dal fiorentino Nardella ai giovani Falcomatà di Reggio Calabria e Palazzi di Mantova, che potrebbero anche entrare a breve in segreteria nazionale accanto a Renzi. Ma saranno i benvenuti anche ministri e parlamentari.

Una due giorni per rimettere al centro il territorio. In una location non casuale: Rimini è stata scelta perché, alle ultime amministrative, mentre Roma e Torino franavano sotto l’assalto dei Cinque stelle, nella città romagnola il dem Andrea Gnassi vinceva al primo turno con il 57 per cento. Una performance da prendere a esempio, in un anno in cui, come si ricorda nell’invito, «alle prossime elezioni amministrative si vedranno coinvolti più di mille comuni».

La manifestazione sarà chiusa dal discorso di Renzi. «Sto facendo il segretario a tempo pieno», ripete a chi gli chiede di queste sue giornate tra Roma e Pontassieve. Sabato 21 ha annunciato una mobilitazione dei circoli Pd, e un appuntamento programmatico il 4 febbraio prossimo.

Annunci

Pubblicato il 14 gennaio 2017 su IL PARTITO, POLITICA NAZIONALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: