BUCCINASCO: NON SOLO LIBRI IN BIBLIOTECA, INAUGURATA LA GAMING ZONE

gamezone1

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Al via da sabato 17 dicembre la Zona Giochi per offrire ai ragazzi l’opportunità di divertirsi con giochi da tavolo (a breve anche videogiochi). La biblioteca diventa così anche il luogo del “gioco consapevole”, ambiente multidisciplinare e multimediale.

Il prestito di libri e dvd, la consultazione, lo spazio per lo studio e la navigazione con connessione wifi. E, ancora, gli eventi per bambini e ragazzi, gli incontri con gli autori. È sempre più ricca l’offerta della biblioteca comunale che sabato 17 dicembre ha inaugurato anche la Gaming Zone, zona giochi nata per offrire ai ragazzi l’opportunità di divertirsi con giochi da tavolo e, a breve, anche con i videogiochi.

Due scacchiere, Fantascatti, 7 Wonders, mazzi di carte, Magic: “L’attivazione della Gaming Zone – commenta l’assessore alla Cultura David Arboit – si inquadra nel più ampio progetto di valorizzazione della biblioteca come piacevole luogo di incontro, informazione, educazione, divertimento e studio. Non solo, quindi, il luogo in cui è attivato un efficiente prestito di libri con personale preparato per offrire consulenze sulle opportunità di lettura. Ma anche un luogo di edutainment (intrattenimento educativo e istruttivo), in particolare rivolto ai giovani ma non solo”.

“Il gioco è un momento di socializzazione ed educativo fondamentale – continua Arboit – che può essere valorizzato in una struttura pubblica. Da un lato si tratta di presentare la possibilità di uscire dalle dinamiche della videodipendenza offrendo l’occasione di divertirsi con i giochi da tavolo. D’altro lato si tratta di affrontare i rischi sociali del ‘digital divide’ offrendo la possibilità di conoscere e utilizzare le nuove tecnologie informatiche; a breve, infatti, in biblioteca sarà possibile giocare anche con alcuni videogiochi, appositamente selezionati per le competenze che riescono a mobilitare”.

“Ringraziamo Marco Grasso, papà di Matteo e la moglie Rossella – conclude Francesca Maserati, coordinatrice della biblioteca gestita dalla cooperativa Socioculturale – per aver fatto da mentor al Fantascatti e a Lupus Burg; grazie a Francesco ed Ezio Montalbini del Circolo scacchisti di Corsico: in bocca al lupo per il laboratorio nella scuola primaria Robbiolo; grazie al judge ufficiale Francesco Fumagalli e al suo amico per il validissimo supporto e a Monkey Milano per i mazzi di carte che abbiamo regalato ai ragazzi! Grazie a tutti i partecipanti e speriamo in una futura collaborazione con l’Associazione LudoFunClub di Corsico”.

Complessivamente, quindi, la biblioteca diventa anche il luogo del “gioco consapevole”, diventa un ambiente multidisciplinare e multimediale, nel quale contenuti di qualità possono essere proposti utilizzando in sinergia le nuove tecnologie di comunicazione e le tecnologie tradizionali.

gamezone2

Annunci

Pubblicato il 19 dicembre 2016 su CULTURA, POLITICA LOCALE, SCUOLA, Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: