PROGRAMMARE IL FUTURO NELLE SCUOLE

code-learning2

Ufficio stampa del Comune di Buccinasco

A Buccinasco l’insegnamento del coding, lezioni di programmazione informatica per avvicinare gli studenti alle logiche che sovraintendono la scrittura dei programmi per i computer. Già avviato con l’associazione CoderDojo MiSo, ora sarà sviluppato anche da MasterCoder e Yunik.

L’introduzione dell’insegnamento del coding a partire dalla scuola primaria è un modo nuovo di fare scuola che ha come obiettivo la crescita delle competenze informatiche dei nostri figli. Utilizzando strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili i ragazzi vengono avviati alla conoscenza dei concetti base della programmazione informatica (coding).

L’Amministrazione comunale ha accolto subito con entusiasmo questa opportunità prevista dal programma “La buona scuola” favorendo lo svolgimento di appositi percorsi didattici progettati dagli istituti scolastici di Buccinasco in collaborazione con i volontari dell’associazione CoderDojoMiSo che propongono anche laboratori gratuiti il sabato pomeriggio con il patrocinio del Comune. L’esperimento ha avuto ottimi risultati. Ampliare l’offerta per garantire il coding al maggior numero di studenti significa coinvolgere nuove forze, per questo l’Amministrazione comunale ha visto con favore l’iniziativa proposta a genitori e studenti dell’Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro.

“Abbiamo già sperimentato lo scorso anno le lezioni di coding – dichiara l’assessore all’Istruzione David Arboit – e per questo ho voluto assistere all’Open day di presentazione del progetto Code4Grow. Per garantire al maggior numero di studenti possibile l’opportunità di usufruire delle lezioni di coding è necessario che le scuole aprano le porte a nuove offerte didattiche di qualità, come quella presentata da MasterCoder e Yunik e sponsorizzata da ContactLab”.

Le lezioni di programmazione informatica (coding), oltre ad avvicinare gli studenti alle logiche che sovraintendono la scrittura dei programmi per i computer, sono un eccellente esempio di un modo di fare scuola basato sulle competenze. Lavorare sulla programmazione informatica aiuta a far crescere numerose capacità logiche e aiuta a sviluppare in particolare l’attitudine ad analizzare e schematizzare i problemi. Sviluppa infine la capacità di risolvere in maniera efficace ed efficiente i problemi, anche individuando percorsi e modalità non convenzionali. L’insieme di queste abilità è fattore importante per lo sviluppo e l’esercizio delle più generali competenze di cittadinanza.

Annunci

Pubblicato il 15 dicembre 2016 su CULTURA, POLITICA LOCALE, SCUOLA. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: