ROMA, M5S: DA “DIMISSIONI, DIMISSIONI, DIMISSIONI!” A “PRIMA VOGLIAMO VEDERE LE CARTE”

roma-marino-raggi

di David Arboit

Giorni fa abbiamo visto come “Onestà, onestà, onestà!” si sia trasformato in omertà e un bel po’ di bugie e contorcimenti vari degni della tanto vituperata vecchia politica. Ora assistiamo alla seconda fase evolutiva del grillismo italico nella quale si contempla il fatto che il grido giustizialista “Dimissioni, dimissioni, dimissioni!”, lo abbiamo udito peraltro anche a Buccinasco, si è trasformato nel garantismo di “prima vogliamo vedere le carte”. Male il primo cambiamento, bene il secondo.

Del secondo cambiamento ne ha parlato Francesco Merlo su la Repubblica di ieri (clicca qui). Chi di “avviso di garanzia” ferisce di “avviso di garanzia” perisce? Mi auguro di no perché so per esperienza di che cosa si sta parlando. A Buccinasco ne abbiamo fatto esperienza, più di tutti il nostro Sindaco.

La Magistratura romana faccia il suo lavoro e cerchi di definire una verità, una verità processuale. Ma da quello che appare da descrizioni di giornalisti autorevoli, e solitamente ben informati, il quadro appare a tinte fosche e per certi aspetti inspiegabili (clicca qui). Risulta in particolare poco chiara la rapidità e leggerezza con cui il Sindaco Raggi si è liberato di alcuni amministratori di contro alla fermezza con cui difende altri amministratori.

Sulle conseguenze politiche generali del caos romano lascio prima la parola ai due più celebri notisti politici italiani Stefano Folli e Massimo Franco (clicca qui).

Personalmente riporto qui un’osservazione che mi è stata fatta da un amico, nonché avversario politico, di Buccinasco: sono meglio i dilettanti della politica allo sbaraglio o sono meglio i professionisti della politica che a Roma hanno convissuto (qualcuno anche sguazzandoci) con mafia capitale? La mia risposta è sono meglio i professionisti della politica come Piero Fassino, cioè quelli che hanno lasciato al nuovo Sindaco Chiara Appendino tutto sommato una città in ordine. Ed per questo che di Torino si parla poco, anche grazie a Fassino. Ma se proprio proprio dovessi scegliere opterei per i dilettanti allo sbaraglio come Ignazio Marino e Virginia Raggi.

Annunci

Pubblicato il 9 settembre 2016 su POLITICA NAZIONALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: