BUCCINASCO: GRAZIE A TUTTI PER L’IMPORTANTE PASSO AVANTI SULLA LEGALITÀ

Guido MORANOdi Guido Morano

Voglio ringraziare a nome del Circolo del PD, dei nostri iscritti e simpatizzanti, anche di chi ieri sera (9 marzo 2016) non era presente in consiglio, che lo ha visto in streaming o ne conosceva l’odg, il Sindaco Maiorano, gli assessori e i consiglieri di maggioranza, per la bella prova di intelligenza, di onestà e di attaccamento alle istituzioni, dimostrata.

L’odg, l’adozione del Protocollo per la legalità di Buccinasco, ha dato l’occasione al Sindaco per riepilogare nel suo intervento le difficoltà di questi anni. L’impegno per riportare alla normalità amministrativa un comune squassato da battaglie interne, il contrasto a una campagna in “nome della legalità”, portata da più parti e senza esclusione di colpi, che aveva come reale obiettivo il mantenimento di posizioni di potere e di controllo. Insomma un pesante tentativo di delegittimazione di chi aveva vinto le elezioni. Gli strumenti e le persone protagoniste di questo tentativo sono ben descritte dal Sindaco Maiorano nel suo intervento e, come sappiamo, tutt’altro che sconfitte.

L’impegno è ancora lungo, le scadenze ancora molte, ma certo la serata di ieri, aldilà del merito, l’adozione del cosiddetto Protocollo per la legalità proposto dal consigliere Cortiana, frutto del lavoro della Commissione consiliare d’indagine varata a inizio mandato, rappresenta un punto importante dell’impegno che abbiamo preso con i cittadini di Buccinasco: restituire dignità e immagine pulita all’amministrazione comunale.

Si tratta di continuare su questa strada per far percepire con maggior intensità l’importanza e il valore di quanto fatto. Cosa non facile per tanti motivi ma che certamente vedrà protagonisti la coalizione di centro sinistra e i tanti che la sostengono.

Le prossime iniziative della campagna “Buccinasco contro le mafie” sono l’ennesima dimostrazione che l’impegno per la diffusione della cultura della legalità è serio e continuo e coinvolge tante associazioni e tanti semplici cittadini.

Annunci

Pubblicato il 11 marzo 2016 su AMMINISTRAZIONE COMUNE, BUCCINASCO, CULTURA, LEGALITA', POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 6 commenti.

  1. Sul caso Guidi, prevedete qualche articolo ? Sinceramente è molto più interessante e con più sfaccettature di mafia capitale.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  2. Sul caso Guidi non c’è alcunché da dire. La differenza tra interesse pubblico e interesse di amici, parenti e lobbysti vari la stessa Guidi ce l’ha ben presente, tanto e vero che si è dimessa. Interessante è invece il merito vero e proprio dell’interesse pubblico rispetto al provvedimento specifico che sia Matteo Renzi sia Maria Elena Boschi hanno pubblicamente difeso. Su questo ci sono alcune valutazioni interessanti sul quotidiano L’Unità di oggi, valutazioni che si possono leggere nella rubrica BACHECA in alto adestra su questo sito.

  3. Premetto che non ho mai avuto simpatia per la signora Guidi e per le altre e altri che ho sentito discettare di meritocrazia, senza che si chiedessero quanto pesava il loro cognome sulla valorizzazione dei loro meriti, nessuno nega che ci potessero essere. Ma il tema che mi interessa è il simbolo che la signora Guidi incarna, non è una politica, nel Governo era sicuramente ciò che di più vicino alla società civile si potesse trovare, è un’imprenditrice ( o figlia di), opera nel settore privato. Insomma la quintessenza di ciò che dovrebbe salvare l’Italia, eppure questa signora, pur persona di mondo, non riesce a capire che non può non segnalare una situazione come quella che la vede interessata a decisioni del Governo. E non conta se la decisione sia giusta o sbagliata, non conta se lei ha o meno un peso nella decisione. Il fatto che sia anche così sprovveduta da parlarne al telefono è alla fine quasi un’attenuante, fa tenerezza. Ecco che una signora con questi meriti rischi di mettere in crisi un Governo in una fase così complicata lascia basiti. Dimostra che le categorie: privato è bello, imprenditore è competente, società civile è attenta all’etica, sono solo comode convinzioni che funzionano per i poveri di spirito, che hanno bisogno di avere certezze a cui attaccarsi. Per tutti gli altri è una lotta e una scoperta tutti i giorni, pronti a correggere sempre la rotta. Mi permetto una nota personale,a proposito di imprenditoria privata italiana ( spesso familiare) ho una certa esperienza e stendo una pietosa trapunta.
    Saluti.
    Paolo Caimi

    PS Ho faticato a condividere la decisione di Renzi nella composizione del Governo, ma da quel cinico e baro che sono ne comprendevo le motivazioni, alla fine un vero boomerang.

  4. Leggo su Buccinasco Informazioni la nota di Coalizione Civica e vedo che Cortiana, mi riferisco a lui in quanto Presidente della Commissione, ribadisce alcuni temi su cui più volte gli ho chiesto di presentare i relativi documenti, al momento non ho avuto riscontro, qualche volta con la motivazione che si attende la fine dei lavori, biblici, della Commissione. Dobbiamo però metterci d’ accordo: questa attesa deve valere per tutti. Io, da normale cittadino, ho utilizzato una parte del mio tempo per studiare le inchieste a cui si è spesso fatto riferimento e sono giunto a conclusioni che ho esposto, supportandole con i riferimenti relativi, proprio per questo ho chiesto di poter confrontare le mie conclusioni, e relativi documenti, con quelli che consentono a Cortiana di giungere a valutazioni che sembrano differenti, chi sono i colpevoli “della mala amministrazione, nella quale gli interessi personali e particolari nulla hanno avuto a che vedere con l’interesse generale dei cittadini presenti e futuri.” ? Chi della “… mancata vigilanza, negli aggiramenti delle regole, nell’insipienza amministrativa, la ‘ndrangheta ha avuto spazio per le sue attività illecite, con un lascito pesante per la legalità, per il bilancio comunale e per l’ambiente. Come uscire da questa situazione nel rispetto della legalità, dell’ambiente e dei risparmi dei cittadini di Buccinasco, sindaco e giunta non lo hanno ancora chiarito.” ?
    Direi che fino a quando non avremo il bene di leggere i documenti e le conclusioni, quanto sottoscritto da Cortiana e De Palo ha il valore di una presa di posizione politica di parte, comprensibile per molti motivi e interessi, ma nulla più. Devo dire che trovo anche poco rispettoso il comportamento di Cortiana nei confronti della storia di Buccinasco che temo conosca solo attraverso interessati racconti.
    Per concludere un dubbio, atroce, ma com’è possibile trovarsi tutti d’accordo sul tema della legalità tra Coalizione Civica, che accusa la maggioranza di comportamenti almeno censurabili sul piano della legalità e una maggioranza così segnata, sempre secondo Coalizione Civica, da una storia almeno discutibile e non chiarita. Come ho già scritto questo è un mistero, o forse no, siamo così vicini a Milano.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  5. Scusate la smargiassata, ma perfino su unita.tv ( erano alla canna del gas) hanno ritenuto che sul caso Guidi ci fosse qualcosa da dire.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  6. A proposito, a leggere le intercettazioni, la Guidi si doveva dimettere 10 anni fa.
    Saluti.
    Paolo Caimi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: