BUCCINASCO: IL BILANCIO PREVENTIVO DEL COMUNE 2. IL SETTORE AFFARI GENERALI

bilancioFunzionedi David Arboit

Dopo il quadro tecnico generale sul Bilancio vediamo ora Settore per Settore la Sezione Operativa (SeO) del DUP. Tra i programmi elencati e che ciascun Settore dovrà portare avanti non tutti hanno una corrispondente peso in termini finanziari, ma è necessario che siano comunque descritti per la loro valenza strategica.

Al Settore Affari generali fanno capo il Servizio Affari generali e controlli interni, il Servizio Gare e contratti, che si occupa anche dell’anticorruzione, il Servizio risorse umane che si occupa del personale. I progetti di questo Settore sono in gran parte orientati a migliorare l’efficienza e la legalità dell’azione amministrativa.

L’Amministrazione comunale, con modifiche al Regolamento dei controlli interni in vigore, intende ampliare l’azione di controllo rendendola più efficace analizzando la correttezza di tutte le tipologie di atti e provvedimenti dell’ente. La Giunta sta inoltre progettando una revisione del Piano triennale anticorruzione, come anche suggerito dal lavoro congiunto di Consiglieri comunali di maggioranza e opposizione. Ciò che è emerso dalla vicenda romana di “Mafia capitale” impone uno studio di alcune dinamiche amministrative che si caratterizzano come probabili criticità nei rapporti tra ente locale e fornitori di beni e servizi. Su questi aspetti occorre intervenire per mettere appunto regole specifiche e mirate. A questo proposito due funzionari hanno partecipato durante i mesi di ottobre e novembre 2015 a un corso specialistico anticorruzione organizzato dalla Università di Pavia. La formazione del personale, e la conseguente crescita della competenze specifiche di chi lavora nell’Ufficio gare appalti, è elemento essenziale per garantire la legalità dell’azione amministrativa.

Andrà rivista anche la procedura del Controllo di gestione, in collaborazione con il Settore economico finanziario, visto anche il nuovo ordinamento contabile, in modo da rendere più efficiente la valutazione sui percorsi di attuazione degli obiettivi stabiliti dall’Amministrazione.

La completa informatizzazione delle procedure di costruzione degli atti amministrativi dell’ente è un altro obiettivo del Settore, obiettivo che deve essere realizzato in collaborazione con il Settore innovazione tecnologica. Renderà più efficiente, rapida e tracciabile (con importanti ricadute in termini di garanzia di legalità) la gestione amministrativa del Comune nel suo insieme, con effetti importanti sulla qualità della vita dei quei cittadini che devono avere a che fare con la burocrazia comunale.

L’Amministrazione comunale ha in programma numerose gare, circa 30, tra cui il bando per l’installazione di nuove telecamere, l’esternalizzazione del servizio della biblioteca, la concessione del servizio di corsi di inglese, la tutela minori, i servizi parascolastici, l’affidamento dei lavori per la rimozione dei rifiuti/bonifica delle aree di via Guido Rossa, l’eventuale predisposizione del nuovo appalto del verde. A queste si aggiungeranno le gare per le manutenzioni in scadenza.

Il Servizio gare ed appalti continuerà nel 2016 ad effettuare acquisti di beni e servizi con la piattaforma Sintel gestita dalla Regione Lombardia mediante ARCA spa. Per quanto riguarda l’affidamento di lavori pubblici per un valore superiore ai 40.000 euro si è di recente provveduto a firmare con il Comune di Melegnano l’apposito accordo consortile per costituire un soggetto unico aggregatore aperto all’eventuale adesione di altri comuni della zona.

Sarà inoltre rivisto il vigente Regolamento comunale per l’acquisto di beni e servizi per fare il modo che il Responsabile di Settore competente per il capitolo di bilancio sia anche il RUP della specifica procedura di acquisto e il gestore unico della procedura con credenziali su Sintel.

Il Servizio affari generali presterà inoltre assistenza tecnico-giuridica alla Commissione statuto e regolamenti che quest’anno avrà il compito di elaborare l’importante Regolamento della partecipazione popolare nel quale vengono normate il referendum, l’iter delle petizioni, il bilancio sociale, le consulte settoriali e le associazioni.

L’Amministrazione comunale procederà alla assegnazione di due beni confiscati alla ‘ndrangheta: l’immobile in via Indipendenza diventerà un centro socio-educativo; l’immobile in via Nearco diventerà un centro di accoglienza per minori non accompagnati.

Annunci

Pubblicato il 6 febbraio 2016 su AMMINISTRAZIONE COMUNE, BILANCIO, LEGALITA', POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: