STORIA DEL PORRAJMOS

di David Arboit

Nella immane tragedia dei campi di sterminio nazisti e fascisti d’Europa, tra ebrei e zingari c’è un comune destino. Ci aiuta a comprenderlo Miriam Novitch.

Miriam Novitch (1908-1990) è una ebrea nata a Yurtishki, nella Russia Bianca. Dopo la laurea si è trasferita in Francia prima della seconda guerra mondiale e dopo l’occupazione è diventata una combattente della resistenza francese. Arrestata nel giugno 1943 fu internata nel campo di Vittel in Francia. Dopo essere stata liberata dagli americani nel 1944, si è dedicata la lavoro di storico e ha impegnato la sua vita nella ricerca storica sull’Olocausto.

Nel 1946 raggiunge Israele ed è uno dei fondatori del kibbutz Lohamei ha-Getta’ot e di uno dei primi musei dell’Olocausto (1949).

Miriam fu tra i primi storici a studiare l’olocausto occupandosi in particolare del campo di sterminio di Sobibor, dello sterminio della comunità ebraica della Grecia, e delle confische di arte ebraica. Miriam si è anche occupata del porrajmos, ossia della Shoah degli zingari.

Nel testo che potete scaricare qui di seguito Miriam scrive:

«Oltre agli ebrei a agi zingari altri hanno conosciuto a migliaia le sofferenze dei campi. Ma degli altri uccidevano quelli che lottavano per la libertà o quelli che erano sospettati di essere rimasti fedeli alla loro patria. Degli ebrei hanno ucciso anche i neonati e i bimbi che le madri portavano ancora in grembo. Lo stesso destino toccò agli zigani, ed è in ciò che consiste il genocidio, secondo lo storico Billig: “non si uccide l’uomo per ciò che fa, ma per ciò che è”- Ebrei e zigani furono uccisi per ciò che erano».

Storia del porrajmos, di Miriam Novitch (Storia del porrajmos)

Annunci

Pubblicato il 27 gennaio 2016 su CULTURA, INIZIATIVE, POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: