A BUCCINASCO LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA: GUARDIAMO INSIEME IL FILM “VAI E VIVRAI”

M51_Giornata diritti bambini 2015Ufficio stampa del Comune di Buccinasco (16 novembre 2015)

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Nel 1989, proprio il 20 novembre, l’Assemblea delle Nazioni Unite adottò la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, che fu poi ratificata da oltre 120 Paesi. Il diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo, il diritto a non essere discriminati, il diritto di essere ascoltati. Principi fondamentali su cui tutti concordano, principi che tuttavia continuano ad essere violati. Ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza.

Buccinasco celebra la Giornata dell’infanzia con la proiezione gratuita del film “Vai e vivrai” di Radu Mihaileanu in programma sabato 21 novembre alle ore 16 all’Auditorium Fagnana (al termine merenda per tutti).

In “Vai e vivrai”, con la consueta ironia, il regista costruisce una vera e propria epopea con il protagonista Schlomo che seguiamo prima timido bambino, poi adolescente inquieto e infine adulto, compiutamente maturo che non smetterà neppure da grande di pensare alla madre naturale mentre intorno si snoda senza fine la storia degli ultimi trent’anni: l’occupazione, gli scontri politici all’interno della società israeliana, la violenza quotidiana di un conflitto che negli occhi del ragazzino è guerra di vittime, della guerra stessa da entrambe le parti. La macchina da presa ne coglie tutti gli aspetti storici e sociologici e mentre entra anche nel particolare di alcune tra le più importanti vicende del conflitto israeliano/palestinese (l’accordo tra Arafat e Rabbin, la sua morte, i conflitti che ne seguirono) la storia di Schlomo assume in modo paradigmatico i connotati di un’enorme contraddizione: la famiglia adottiva, la società ebrea, e l’enorme peso di una bugia, del non essere ebreo pur avendone capito l’essenza. Delicato, commovente, a tratti esplosivo, il film tocca indirettamente il tema dei diritti, così come la trasformazione, l’identità, il cammino. Proprio attorno a questi temi si snoderà il dibattuto proposto da Pino Nuccio, a cui seguirà una merenda per tutti.

Annunci

Pubblicato il 17 novembre 2015 su AMMINISTRAZIONE COMUNE, INIZIATIVE, POLITICA LOCALE, SCUOLA. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: