BUCCINASCO PIÙ: RISPOSTA DEL SINDACO A UNA INTERROGAZIONE CONSILIARE

buccinasco + 2008Sul quartiere Buccinasco più ne abbiamo sentite di tutti i colori. Ricostruzioni sempre confuse, a volte fantasiose, molto spesso errate per ignoranza e/o malafede (ultimo esempio, leggi qui). Risulta allora preziosa l’interpellanza dei Consiglieri Fiorello Cortiana e Domenico De Palo perché consente al Sindaco Maiorano di fare il punto della situazione.

Di Giambattista Maiorano Sindaco di Buccinasco

Con riferimento all’interpellanza a carattere urgente, pervenuta via PEC in data 21/10/2015 e acquisita al protocollo dell’Ente in data 22/10/2015 al n. 22265, intendo rendervi edotti dei passi compiuti dalla mia amministra sina dal suo insediamento. Non intendo omettere di rammentare tuttavia che già le due amministrazioni che hanno preceduto la mia avevano tentato di muovere le acque con risultati deludenti sotto il profilo degli interventi di rimozione richiesti attraverso le ordinanze appositamente disposte.

Penso sia necessario esporvi nella parte iniziale una memoria di inquadramento e successivamente l’elencazione che richiedete nella vostra interpellanza. Ciò, e ne sono perfettamente cosciente, non esaurisce l’argomento che, quanto prima, relazionerò al Consiglio Comunale con particolare riferimento al programma di interventi da effetuarsi nellarea interssata.

Come è noto, questo Comune, con deliberazione di Consiglio comunale n. 16 del 11/5/2004 ha approvato il Programma Integrato di Intervento denominato “via Guido Rossa-via Roma”.

Conformemente a tale deliberazione, in data 6/7/2004 l’ente e la società Finman s.p.a. hanno sottoscritto la convenzione urbanistica per l’attuazione del suddetto Programma Integrato di Intervento (rep. n. 9985, racc. 3844, a rogito Notaio Cortucci di Milano, registrata a Milano il 13/7/2004 al n. 5307 — serie l), in seguito alla quale è stata avviata l’edificazione del quartiere residenziale “Buccinasco Più“.

Il Programma Integrato d’Intervento in oggetto ha previsto, tra le altre disposizioni, anche la futura cessione da parte del soggetto attuatore, società Finman s.p.a., al Comune di Buccinasco di un’area di circa 80.000 mq da destinare a verde pubblico ed in parte ad opere di urbanizzazione primaria e di viabilità.

Il medesimo PII ha previsto inoltre la realizzazione, nel quartiere Buccinasco Più, di una piazza, rientrante nel novero delle aree private da asservire ad uso pubblico, per la quale il soggetto attuatore (per sé e suoi aventi causa) si è obbligato alla manutenzione per i successivi 20 anni (fino al 6/7/2024).

In esito alle indagini disposte dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano è stato accertato che su tutta l’area oggetto del PII l’operatore Finman spa ha realizzato, di fatto, una discarica abusiva di rifiuti derivanti da demolizioni civili e da rifiuti industriali.

Stanti i fatti, con ordinanza del Sindaco n. 4 del 4/7/2012 questa Amministrazione ha ingiunto a Finrnan spa la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti entro il termine di 15 giorni. Non avendovi, però, l’operatore ottemperato, il Comune si è trovato nella situazione di dover provvedere direttamente alle operazioni di rimozione e smaltimento, in danno di Finman spa.

Pertanto, con deliberazione di Giunta n. 99 del 22/11/2012, l’Amministrazione ha stabilito di incaricare un legale per porre in essere tutte le iniziative giudiziarie cautelari, di merito ed esecutive, contro la società Finman SpA, al fine di ottenere il recupero delle somme che il Comune si è visto costretto ad anticipare per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti abbandonati, nonché per la bonifica dell’area stessa.

Quindi, il legale dell’Ente, Avv. Marelli, in nome e per conto del Comune, il 18/1/2013 ha depositato al Tribunale Civile di Milano un ricorso per sequestro conservativo nei confronti della predetta società (RG n. 3652/2013).

Successivamente, la società Finman S.p.a. ha, a sua volta, presentato al medesimo Tribunale Civile di Milano ricorso per l’ammissione al concordato preventivo e, conseguentemente, il Giudice ha dichiarato improcedibile il ricorso per sequestro conservativo depositato dal Comune.

La domanda di concordato preventivo presentata da Finman S.p.a. è stata poi dichiarata inammissibile dal Tribunale di Milano — Sezione Fallimentare e l’ Avv. Marelli, sempre in nome e per conto del Comune, ha proposto un secondo ricorso per sequestro conservativo (RG n. 74179/2013) nei confronti di Finman s.p.a., autorizzato con decreto del Giudice Delegato del Tribunale di Milano- Sez. X civile, in data 30/10/2013 e trascritto sulle conservatorie dei rr.ii. di Milano a cura del notaio dott. Mario Bertelli di Bollate.

In data 3/12/2013 l’Avv. Marelli ha poi iscritto a ruolo (RG n. 83667/12) al Tribunale di Milano il reclamo ex art. 669 terdecies c.p.c. avverso l’ordinanza di rigetto in data 18/11/2013 resa dal Giudice Delegato nel procedimento cautelare per sequestro conservativo RG n. 74179/2013 promosso nei confronti di Finman s.p.a. in liquidazione.

Dopodiché, con sentenza del Tribunale di Milano n. 1143/13, emessa il 5/12/2013 e depositata il 13/12/2013, la società Finman S.p.a. in liquidazione è stata dichiarata fallita (n. 1126/13 RG. Fallimenti) e i Curatori del fallimento hanno avviato la procedura fallimentare ex art. 9 D.Lgs. n. 23/2011.

Nell’aprile del 2014, con delibera GC n. 60 del 1/4/2014, il Comune ha stabilito di insinuarsi al passivo del fallimento e tramite l’ Avv. Marelli ha quindi proposto ricorso per l’ammissione al passivo.

A seguito dell’ordinanza Sindacale del 4 luglio 2012, vista la sua inottemperanza, gli uffici hanno proceduto a compiere i passaggi di seguito riportati assumendo i relativi impegni di spesa:

1. Con Determinazione n. 635 del 28/09/2012 veniva affidato, a seguito dell’espletamento delle procedure di gara, alla società Lybra Ambiente e Territorio srl, per un importo di € 6.400,00 oltre iva, la redazione del Piano Operativo di Smaltimento Rifiuti dell’area “P.I. Guido Rossa — Area Finman”;

2. Con Determinazione n. 797 del 27/11/2012 veniva affidato, per un importo di € 18.000,00 oltre iva, all’Ing. Luca Del Furia, l’incarico di supporto al RUP per l’esecuzione delle attività tecniche inerenti le opere di rimozione del materiale non conforme nell’aree del P.I.I. di via Guido Rossa;

3. Con Determinazione n. 71 del 07/02/2013 veniva affidato alla società Lybra Ambiente e Territorio srl, per un importo di € 10.000,00 oltre iva, l’incarico per la redazione del Piano di Caratterizzazione (dei rifiuti, del suolo, del sottosuolo e della falda acquifera), la Direzione Lavori e Contabilità delle indagini effettuate e la redazione delle Relazione sulle risultanza;

4. Con Determinazione n. 154 del 18/03/2013 a seguito dell’espletamento delle procedure di gara, veniva affidato alla società ST&A srl, per un importo di € 2.269,80 oltre iva, l’incarico per il Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione delle indagini di caratterizzazione delle aree facenti parte del P.I.I. di via Guido Rossa;

5. Con Determinazione n. 362 del 06/06/2013 a seguito dell’espletamento delle procedure di gara, veniva affidata alla società Doria Servizi Ambientali srl, per un importo di € 22.200,00 oltre iva, l’esecuzione delle opere edili da mettere in essere durante l’esecuzioni delle indagini di caratterizzazione;

6. Con Determinazione n. 363 del 06/06/2013 a seguito dell’espletamento delle procedure di gara, veniva affidata alla società BP SEC srl, per un importo di € 24.844,00 oltre iva, l’esecuzione delle analisi di laboratorio (consistenti nel prelievo e nell’analisi di campioni di suolo, rifiuti, acque sotterranee) nelle del P.I.I. di via Guido Rossa;

7. Con Determinazione n. 673 del 12/11/2013 veniva liquidata ad ARPA Lombardia la somma di € 23.722,90 spettante per l’esecuzione in contraddittorio, con la società incarica dall’Amministrazione comunale BP SEC srl, delle analisi sulle acque di falda presso le aree del P.I.I. di via Guido Rossa;

8. Con Determinazione n. 201 del 09/06/2014 veniva affida alla società BP SEC srl, per un importo di € 460,00 oltre iva, l’esecuzione della seconda campagna di monitoraggio delle acque di falda presso le aree del P.I.I. di via Guido Rossa;

9. Con Determinazione n. 577 del 15/10/2014 veniva affida alla società BP SEC srl, per un importo di € 1.120,00 oltre iva, l’esecuzione delle due campagne annuali di monitoraggio delle acque di falda presso le aree del P.I.I. di via Guido Rossa;

10. Con Provvedimento del Responsabile del Settore Ambiente e Controllo del Tenitorio n. 15 del 24/02/2015 l’impegno di spesa assunto con Determinazione n. 577 del 15/10/2014 veniva integrato di € 280,00 a seguito di richiesta, da parte di ARPA Lombardia, di inserimento di un nuovo parametro di valutazione nelle analisi da effettuare durante la campagna monitoraggio acque di falda;

11 . Con Provvedimento del Responsabile del Settore Ambiente e Controllo del Territorio n. 16 del 25/02/2015 veniva liquidata ad ARPA Lombardia la somma di € 2.498,00 spettante per l’esecuzione in contraddittorio, con la società incarica dall’Amministrazione comunale BP SEC srl, delle analisi sulle acque di falda presso le aree del P.I.I. di via Guido Rossa;

12. Con Determinazione n. 594 del 13/10/2015 a seguito dell’espletamento delle procedure di gara, è stato affidato all’Ing. Del Furia il servizio di supporto al RUP, per la rimozione del materiale non conforme presso le aree di via Guido Rossa, per un importo di € 39.732,00 oltre iva e oneri previdenziali. Con la procedura di gara indicata è stata individuata una figura professionale il cui compito avrà termine al momento del completamento delle attività di rimozione dei rifiuti;

13. Con Determinazione n. 607 del 19/10/2015 a seguito dell’espletamento procedure di gara, è stata affidata alla società ST&A, per un importo di € 52.497,00 oltre iva e oneri previdenziali, la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di rimozione rifiuti/bonifica, integrata da misure di messa in sicurezza permanente, delle aree di via Guido Rossa. Quest’ultima aggiudicazione diventerà efficace con il completamento della verifica della veridicità delle dichiarazioni rilasciate in sede di gara.

Questi in sintesi i fatti registrati che mi auguro possano offrirvi uno spaccato di conoscenze per una trattazione dell’argomento in maniera più inromata.

In attesa quindi di meglio approfondire nell’ambito di una prossima seduta di Consiglio l’intera vicenda e relazionarvi degli sviluppi successivi, mi è gradito poergervi i miei più distinti saluti.

Giambattista Maiorano, Sindaco di Buccinasco

CLICCA QUI Il documento inviato ai Consiglieri Cortiana e De Palo interroganti

Annunci

Pubblicato il 1 novembre 2015 su AMMINISTRAZIONE COMUNE, CONSIGLIO COMUNALE, PGT, POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: