Archivio mensile:gennaio 2015

BUON LAVORO, PRESIDENTE!

mattarella_presidente

Renzi twitta: “Buon lavoro, Presidente Mattarella! Viva l’Italia”
L’Aula di Montecitorio in piedi applaude Sergio Mattarella, eletto al quarto scrutinio Presidente della Repubblica. Il Presidente e i vicesegretari del Partito Democratico, Matteo Orfini, Lorenzo Guerini e Debora Serracchiani, ringraziano il PD .
http://www.youdem.tv/v/275220

Buon lavoro, presidente! [di Fabio Pizzul]
Un uomo delle istituzioni, silenzioso e riservato, ma determinato e coerente sui temi fondamentali che guidano le nostre istituzioni. Le sue dimissioni da ministro per la legge Mammì rimangono uno dei migliori esempi di politica con “la schiena dritta”. Una biografia segnata dall’assassinio di suo fratello maggiore Piersanti  (allora presidente della Regione Sicilia) ad opera della Mafia nel 1980 e caratterizzata da una solida formazione cattolica (ha avuto responsabilità tra gli studenti di AC e nella FUCI). Parlamentare di lungo corso, non so da quanto tempo non si vedesse in TV e questo non mi pare certo un male…  Mattarella non è certo un uomo da social network, come è giusto che sia per chi deve rappresentare tutti gli italiani. Sono certo che saprà interpretare al meglio questo impegnativo ruolo cui è stato chiamato. Buon lavoro, presidente!
Le prime immagini di Sergio Mattarella al Quirinale con il primo pensiero alle difficoltà e alle speranze dei nostri concittadini.

 

REFEZIONE SCOLASTICA: COLLABORAZIONE E PARTECIPAZIONE PER UN SERVIZIO MIGLIORE

refez_scolas

Buccinasco (29 gennaio 2015) – Incontri periodici per esaminare insieme l’efficienza del servizio di ristorazione scolastica, con la creazione di un coordinamento composto da Amministrazione comunale e rappresentanti dei Consigli di istituto e della Commissione mensa. Se ne è parlato ieri mattina durante un incontro a cui hanno partecipato l’assessora ai Servizi alla persona Clara De Clario, l’assessore all’Istruzione David Arboit, i presidenti dei Consigli di Istituto Aldo Moro e Rita Levi Montalcini Alessandro Quarta e Maurizio Pennacchio e le rappresentanti della Commissione mensa Desirèe Piras, Rita Sava e Tiziana Mastrangelo. Leggi il resto di questa voce

PER IL PD SERGIO MATTARELLA È L’UNICO NOME (I GRANDI ELETTORI PD LO VOTANO ALL’UNANIMITA’)

Sergio_Mattarella

 

Sergio Mattarella (Palermo, 23 luglio 1941) è un politico italiano. Deputato dal 1983 al 2008, prima per la Democrazia Cristiana e poi per il Partito Popolare Italiano e la Margherita, e più volte ministro, dal 2011 è giudice costituzionale di nomina parlamentare.

UN LIBRO PER OGNI STUDENTE

libri_scuolaL’Amministrazione comunale ha finanziato il Progetto Lettura, realizzato dall’Istituto Comprensivo Aldo Moro in collaborazione con la biblioteca comunale, donando un libro ad ogni alunna e alunno delle classi quinte delle primarie e di tutte le classi della scuola secondaria di primo grado

Buccinasco (27 gennaio 2015) – Amare la lettura, superare la disaffezione verso i libri, riconducibile non soltanto al ruolo catalizzatore di computer, tablet, smartphone e TV ma anche alla fatica di leggere associata al dovere scolastico. È questo l’obiettivo del “Progetto Lettura – Leggere per crescere”, finanziato dall’Amministrazione comunale e rivolto agli studenti della classe quinta delle primarie e di tutte le classi della secondaria di primo grado. Un percorso che ha visto la collaborazione tra il mondo della scuola e la Biblioteca comunale, in uno scambio di saperi e competenze che vorrebbe coinvolgere sempre di più i cittadini più giovani di Buccinasco.
Leggi il resto di questa voce

IL BILANCIO DEL CIRCOLO PD BUCCINASCO

bilancio pdAnche quest’anno il circolo del Partito Democratico di Buccinasco, nell’ottica di perseguire la politica di trasparenza che ci contraddistingue, rende pubblici i dati principali del proprio bilancio.

TESSERAMENTO  Gli iscritti per l’anno 2014 sono 49, con una diminuzione di 19 persone rispetto al 2013; si tratta in parte di un calo “demografico”, per il mancato rinnovo di alcuni nostri anziani iscritti, ed anche per il forte ritardo nell’avvio del tesseramento nazionale, iniziato dopo l’estate. Ma si tratta comunque di un dato su cui riflettere e di sprone per migliorare la nostra presenza sul territorio, con iniziative volte a coinvolgere maggiormente i cittadini. La cattiva reputazione della politica e dei partiti oltre alle difficoltà economiche del paese certamente influiscono sulla propensione dei cittadini verso una partecipazione attiva alla politica . Comunque l’impegno dei nostri iscritti, è un esempio per far capire che i partiti non sono tutti uguali, e che le possibilità per una buona politica sono ancora molte. Leggi il resto di questa voce

Trasporti, Maran: “Essenziale recuperare fiducia nel trasporto pubblico”.

Dobbiamo rendere il trasporto pubblico desiderabile e conveniente rispetto all’utilizzo dell’auto privata. L’obiettivo è ridurre il parco macchine complessivo dei milanesi per liberare e restituire alla cittadinanza i troppi spazi occupati dall’ingombro dei veicoli. La mobilità sostenibile deve essere anche intesa in chiave economica: il futuro dei trasporti pubblici è la concentrazione delle linee: poter contare, cioè, su poche ma importanti direttive di spostamento caratterizzate da alta frequenza e buona velocità anche negli orari non di punta.”

[ tratto da: http://www.ecosistema-magazine.it ]

muoviamoci21

Milano migliora il trasporto pubblico

Nonostante i 52 milioni di tagli di trasferimenti effettuati da Regione Lombardia e dal governo centrale, ha evidenziato Maran, il Comune di Milano ha diminuito drasticamente la congestione del traffico urbano con l’introduzione di Area C. Il capoluogo lombardo ha inoltre mantenuto e sviluppato (in particolare con la costruzione della linea metropolitana M5) un servizio pubblico di trasporti efficiente malgrado la penuria di fondi e un costo del biglietto urbano tra i più bassi d’Europa. (Qui tutti i dati ATM: http://www.atm.it/it/IlGruppo/ChiSiamo/Pagine/Attivita.aspx)

I comuni del Sud Ovest: mobilità integrata

Leggi il resto di questa voce

“PROFONDO SCONCERTO, RESTIAMO SENZA PUNTI DI RIFERIMENTO”

Così il sindaco di Buccinasco Giambattista Maiorano dopo l’annullamento del processo Cerberus da parte della Cassazione, una sentenza da rispettare ma di difficile comprensione per chi da anni si batte per contrastare la presenza della ‘ndrangheta nel proprio territorio e tornare ad essere un Comune “normale”.

penalistiBuccinasco (26 gennaio 2014) – “Comprendo le esigenze della giustizia e la necessità di raccogliere sempre nuovi elementi – afferma il sindaco di Buccinasco Giambattista Maiorano – ma non posso che essere sconcertato dalla decisione della corte di Cassazione di annullare per la seconda volta la sentenza sul caso Cerberus. Proprio la sentenza che ha segnato uno spartiacque nella storia del nostro Comune, che ha dato un nome agli atti intimidatori, agli illeciti, all’inquinamento di cui il nostro territorio paga ancora le conseguenze: quel nome è mafia, più precisamente ‘ndrangheta”.È di profondo sconcerto la reazione del primo cittadino di Buccinasco dopo l’annullamento del processo Cerberus da parte della Cassazione, di cui ancora non si conoscono le motivazioni: “Questa decisione – continua Maiorano – ci lascia senza punti di riferimento e sorprende ancor di più dopo aver ascoltato le parole del presidente della Corte d’appello di Milano Giovanni Canzio che in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario ha parlato chiaramente della presenza della mafia al Nord in termini non di infiltrazione ma di occupazione. Da anni ci battiamo per l’affermazione della legalità sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista delle procedure e della pratica amministrativa, proprio con l’obiettivo di rendere il nostro territorio impermeabile a fenomeni criminali, ora ci sentiamo più soli.

E facciamo fatica a proseguire sulla strada intrapresa già dalla precedente giunta di centro sinistra che per prima ha denunciato e ha quindi permesso di istruire il processo da cui poi sono derivate anche le indagini successive che hanno portato ai processi Parco Sud e Infinito. Resta ferma comunque la fiducia nella magistratura e confidiamo nel lavoro dei giudici”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Leggi il resto di questa voce

Ristorazione scolastica: verifiche e controlli

mensa_generica21_1

Con il nuovo appalto gli uffici comunali hanno già provveduto a chiedere a Gemeaz Elior un’attenzione continua nella gestione del servizio, anche grazie alle segnalazioni dei genitori. E da domani sarà distribuita ai genitori l’informativa sul nuovo funzionamento della ristorazione scolastica.

Buccinasco (26 gennaio 2015) – È costante il rapporto tra il Comune e i genitori componenti della Commissione mensa, attenti a eseguire i controlli durante la somministrazione dei pasti. Grazie alle loro segnalazioni gli uffici comunali hanno provveduto a chiedere spiegazioni alla società che gestisce il servizio che ha già avviato alcune correzioni.

“Da domani – spiega l’assessore all’Istruzione David Arboit – sarà in distribuzione in tutte le scuole un’informativa nella quale viene esposto nel modo più semplice e completo il nuovo funzionamento del servizio di refezione scolastica. Riguardo alla qualità del servizio il contatto tra l’assessorato all’Istruzione e la Commissione mensa sarà periodico e continuo, direi quasi istituzionalizzato in modo che la qualità dei pasti sia sempre all’altezza di quanto previsto nel capitolato d’appalto. A breve, inoltre, durante un’assemblea pubblica con i genitori sarà possibile approfondire alcuni temi e chiarire una volta per tutte la questione del calcolo della tariffazione”.

Leggi il resto di questa voce

IL GIORNO DELLA MEMORIA

Il giorno della memoria
Il 27 gennaio siamo tutti invitati a fare memoria dell’anniversario della liberazione del lager di Aushwitz. Settantanni fa l’Armata Rossa entrava in quello che poi diventerà famoso come uno dei più grandi campi di concentramento progettati e gestiti dal regime nazista. Il male assoluto, la negazione di qualsiasi barlume di dignità umana si materializzava di fronte agli occhi del mondo che fino ad allora aveva fatto finta di non vedere o aveva distrattamente non capito. Fare memoria è importante per evitare distrazione e miopie che ancora oggi sono in agguato. Per questo è opportuno non considerare la Giornata della Memoria come una ricorrenza solo formale.

Da non perdere:
Le iniziative milanesi per la Giornata della Memoria

Il giorno della memoria – Per non dimenticare

 

 

‘ndrangheta, di nuovo annullata la sentenza di condanna «Cerberus»

È la seconda volta che la Suprema Corte decide per l’annullamento nel processo a carico della cosca Barbaro-Papalia per i reati commessi a Buccinasco

di Corriere Redazione Milano Online

Domenico Barbaro

Per la seconda volta la Corte di Cassazione ha annullato, con rinvio, la sentenza di condanna per associazione mafiosa emessa dalla Corte d’Appello di Milano nel processo scaturito dall’operazione «Cerberus» della Dda milanese. Si terrà quindi a Milano un terzo processo d’appello a carico degli imputati, Domenico e Salvatore Barbaro, Mario Miceli e l’imprenditore Maurizio Luraghi, accusati di fare parte del clan della `ndrangheta Barbaro-Papalia che avrebbe raggiunto una posizione dominante nel mercato del movimento terra a Buccinasco, nell’hinterland del capoluogo lombardo.

 [ clicca QUI per continare a leggere l’articolo ]

GIORNATA DELLA MEMORIA 2015

Le celebrazioni del Giorno della Memoria con spettacoli teatrali per adulti e ragazzi: domenica 25 gennaio “Il violino di Auschwitz” con i Barabàn in collaborazione con l’ANPI.
Giorno-della-memoria-2015
Anche ad Auschwitz, Terezìn e Mauthausen si suonava, si cantava e si componeva musica. Di fronte alla sola prospettiva della morte i musicisti non rinunciavano alla loro passione, arrivando ad allestire orchestre, scrivendo note nelle condizioni più disperate, componendo ninna nanne da cantare ai bambini ormai sulla porta della camera a gas. Nel luogo della disumanizzazione programmata, si tentava di salvare un brandello di dignità della persona, di affermare la propria irriducibile umanità.

“Da allora – spiega David Arboit, assessore alla Cultura – sono trascorsi 70 anni. Settant’anni da quel 27 gennaio, giorno in cui le truppe sovietiche in marcia verso Berlino entrarono nel campo di concentramento polacco di Auschwitz. Entrare nel campo, lo testimoniarono alcuni soldati, vedere con i propri occhi quella infernale macchina di morte programmata, fu un’esperienza tremenda anche per chi era stato forgiato da una guerra brutale. Oggi e in tutto il mondo, il 27 gennaio è il Giorno della Memoria. A Buccinasco quest’anno vogliamo celebrare i settant’anni dalla liberazione da Auschwitz con una particolare solennità, con due eventi importanti all’Auditorium Fagnana, a cui sono invitati adulti e ragazzi, perché cultura e memoria ci fanno crescere, ci permettono di non rassegnarci all’orrore e ai fanatismi”.

Domenica 25 gennaio, “Il violino di Auschwitz – musiche e immagini per non dimenticare” con i Barabàn, fra le migliori e più impegnate espressioni del folk italiano, che proporranno canti composti da deportati nei campi di concentramento, melodie e danze della tradizione yiddish, canzoni contro la guerra (da Auschwitz di Guccini a La guerra di Piero di De Andrè), accompagnate da testimonianze, immagini dei lager nazisti, spezzoni di film sulla Shoah (ore 21, ingresso libero).
Domenica 1 febbraio sul palco dell’Auditorium Fagnana l’Associazione culturale Messinscena, con il Coro InCanto, presenta “L’albero di Anna”, spettacolo teatrale per bambini e ragazzi dagli 8 ai 14 anni, tratto dal libro omonimo di Janca Iréne Cohen e Maurizio A. Quarello, che ha per voce narrante un vecchio ippocastano, testimone della vita reclusa della tredicenne di Anna Frank (ore 16.30, ingresso libero per bambini, 5 euro per gli adulti).
Ad entrambi gli eventi interverrà anche la Biblioteca comunale con libri sul tema della Memoria e la possibilità di effettuare prestiti e iscrizioni.

CONTINUA L’ATTIVITA’ DELLA COMISSIONE D’INDAGINE

jobs-300x187 [ di Grazia Campese ]

E’ iniziata l’attività della commissione consigliare d’indagine, instituita nel marzo 2013, composta dal Presidente Fiorello Cortiana (Lista Civica), consigliere d’opposizione, e dai commissari Serena Cortinovi (Forza Italia – Fratelli d’Italia), Maurizio Arcieri (UDC), Rosa Palone (Lista Civica Per Buccinasco) Grazia Campese (PD) che ha surrogato David Arboit.

L’oggetto d’indagine è la relazione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, nella quale si descrivono fatti accaduti sul nostro territorio, relativamente a inquinamenti ad opera della ‘ndrangheta prima del 2007.

All’interno di questa relazione parlamentare sono narrate situazioni reali con giudizi politici a nostro avviso errati.
Vengono attribuite colpe e dati giudizi negativi all’Amministrazione Comunale che ha governato Buccinasco, dal 2002 al 2007 con Maurizio Carbonera Sindaco.

Questi fatti sono stati già portati all’attenzione della Magistratura durante il processo Cerberus, che ha visto condannare in primo grado alcuni boss dell’ndrangheta residenti a Buccinasco e gli allora Amministratori non sono mai stati neppure indagati anzi sono stati teste di accusa che hanno aiutato attraverso i loro racconti a condannare i boss.

Il nostro obiettivo è capire come nella relazione parlamentare vengano interpretati i fatti e dare lettura agli atti, ai documenti, ai dossier e pratiche. Fare nostra la verità accertata dalle vicende giudiziarie per conoscere l’azione di chi tra i primi nel nord Italia ha avuto il coraggio di entrare in un’aula di tribunale per raccontare gli affari illeciti delle cosche.

La Commissione d’indagine di Buccinasco, continuerà il suo lavoro con incontri settimanali, al fine di ridare dignità alla storia coraggiosa del nostro comune, che già nel 2007, quando ancora nessuno parlava di mafia al nord, ha voluto accendere una lampadina per chiedere aiuto e provare a liberarsi da questo cancro o almeno ad isolarlo.

Noi tutti cittadini di Buccinasco, dovremmo prendere ad esempio il coraggio di quell’Amministrazione, che non ha abbassato la testa anzi ha provato ad alzarla di più per vedere meglio fatti che prima nessuno aveva visto, o meglio nessuno aveva denunciato.

Grazia Campese (Consigliere Comunale Partito Democratico)

Diventa operativa la struttura in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto che aprirà nel mese di febbraio. Da lunedì prossimo sarà possibile prenotare le prestazioni

2_sacra_famiglia_1 Dopo il taglio del nastro dello scorso dicembre, è tutto pronto per la riapertura dell’ambulatorio di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto dedicato ai trattamenti riabilitativi motori e neuro-motori di persone adulte con disabilità. La Fondazione Sacra Famiglia riprenderà il servizio nel mese di febbraio nei locali di proprietà comunale messi a disposizione gratuitamente dall’Amministrazione di Buccinasco.

La struttura sarà aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12, per i trattamenti di fisiochinesiterapia, mentre le visite fisiatriche si effettueranno il martedì e il venerdì (con chiusura nel mese di agosto e nei periodi di Natale e Pasqua). Da lunedì 26 gennaio sarà possibile prenotare le prestazioni chiamando i seguenti numeri: 02.4567770 – 02.4567771. Tutti gli utenti di Buccinasco, attualmente in trattamento ai Servizi Riabilitativi della sede di Cesano Boscone, potranno richiedere in segreteria la prosecuzione del trattamento presso la nuova struttura di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto.

“Oggi l’ambulatorio è una realtà – spiega il sindaco Giambattista Maiorano – ma anche l’occasione per ribadire che siamo non al punto di arrivo ma sempre ad un punto di partenza nell’ambito di una politica di welfare che necessita massima attenzione e capacità di razionale organizzazione delle risorse in rapporto alla domanda che sale dalla popolazione pur costretti nei limiti delle reali capacità finanziarie sempre più ridotte. Resta questo per noi la sfida anche per l’immediato futuro che purtroppo la crisi rende ancora difficoltoso”.

L’intervento riabilitativo sarà realizzato secondo le regole previste da Regione Lombardia in materia socio sanitaria, a seguito di una visita fisiatrica, alla compilazione del Progetto Riabilitativo Individuale (P.R.I.) e di un programma riabilitativo individuale (p.r.i.) redatto durante la visita presso un medico specialista in medicina fisica riabilitativa. All’ambulatorio potranno accedere pazienti con patologia ortopedica e traumatologica, patologie neurologiche acute e croniche, patologie reumatiche.

Imbrattata la Chiesetta di piazza San Biagio

 

chiesetta_deturpata

 

Il sindaco: “Un atto vandalico inaccettabile contro uno dei simboli più significativi della nostra città, siamo vicini alla comunità cristiana e a tutti i buccinaschesi”.

Buccinasco (19 gennaio 2015) – Una brutta sorpresa questa mattina per gli abitanti della nostra città: la Chiesetta, in piazza San Biagio, è stata imbrattata da vandali che hanno deturpato con scritte rosse le pareti di uno dei simboli più significativi di Buccinasco. In uno dei luoghi di maggior passaggio e maggior visibilità della nostra città.

“Un atto da condannare con fermezza – sottolinea il sindaco Giambattista Maiorano – che colpisce profondamente il cuore della nostra città. Siamo vicini alla comunità cristiana e ci sentiamo feriti come cittadini: tutti gli abitanti di Buccinasco si identificano con la Chiesetta, tra gli edifici più significativi e simbolici della nostra città. Mi auguro che si riesca a risalire agli autori di un gesto vandalico insensato, che nulla ha evidentemente di artistico ma è solo un insulto alla nostra comunità”.

IL CONSIGLIERE PIÙ GIOVANE DI BUCCINASCO È DEL PD: SIMONE MERCURI

Simone Mercuri

[ di Simone Mercuri ]

A seguito della nomina ad Assessore di David Arboit sono diventato -all’ età di 24 anni- il più giovane Consigliere comunale attualmente in carica. Quale contributo può dare alla Città un giovane alla sua prima esperienza?

E’ una domanda che mi pongo spesso e continuo a chiedermi ancora oggi. Senza dubbio per svolgere al meglio questo ruolo bisogna prima di tutto avere un supporto importante; nel mio caso gli amici del PD mi fanno sentire già parte di un gruppo e mi aiutano come si aiutano i giocatori di una vera squadra, all’ interno di questo contesto che è più complesso di quanto sembri. Leggi il resto di questa voce