SINTI DI BUCCINASCO: “METTIAMO IN ORDINE LE IDEE”

apertamente_sinti[di Augusto LUISI – ricevuto sottoforma di commento]

PARTE SECONDA- 1A
SINTI di Buccinasco ed il Quartiere Terradeo dove abitano
“METTIAMO in ORDINE le IDEE”
Non intendiamo essere coinvolti , come Associazione Apertamente, in un estenuante scambio di POST ne su questo SITO ne in altri SOCIAL NETWORK della zona che si rivelano spesso inconcludenti.
Con questo nostro intervento oggi ci limiteremo a precisare meglio il nostro punto di vista e le linee guida dei nostri Progetti che attengono alla realizzazione dell’INCLUSIONE SOCIALE della Comunità Sinta di Buccinasco.
Innanzitutto come Apertamente con” INCLUSIONE SOCIALE” intendiamo l’aiuto per raggiungere il soddisfacimento dei bisogni primari quali : Salute, Scuola, Abitare, Lavoro nel rispetto delle comuni regole vigenti. Ipotizzando anche l’eventuale superamento nel tempo del Quartiere Terradeo con l’ inserimento, quando si creeranno le condizioni, in abitazioni nel rispetto della volontà, esigenze e modo di vivere altrui, come previsto nel documento voluto dalla Unione Europea per il miglioramento delle condizione di vita delle Popolazioni Rom, Sinte e Camminanti. In Italia l’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali l’Ente è l’ente preposto alla sua applicazione .
Rimandiamo per ulteriori approfondimenti agli ALBUM, recentemente aggiornati, di Apertamente di Buccinasco: https://www.facebook.com/media/set/?set=vb.100005936708929&type=2
Qui potete trovare oltre foto e brevi filmati autoprodotti delle Iniziative ed Eventi che Apertamente ha organizzato o a partecipato negli anni.
+ LAVORO: Ci piace ricordare l’Evento” dello scorso anno realizzato dalla nostra Associazione in occasione della ricorrenza del Beato Zeffirino Patrono della Comunità SINTA, svoltosi presso la Sala Consiliare.
Presenti oltre ad una delegazione della Giunta , del Consiglio Comunale, Associazioni del terzo settore, Caritas Decanale, Cooperative Sociali B, rappresentanti del Sindacato, delle Parrocchie locali, delle famiglie Sinte e semplici cittadini.
L’ incontro aveva come tema : ” Crisi Economica, Lavoro che manca, alcune Proposte”.
Nelle Relazioni da noi tenute come Apertamente in quella occasione si è esplicitate la nostra filosofia che consiste nel non attardarsi su forme di Assistenzialismo che non rientrano nelle scelte della nostra Associazione fatta di Volontari. Anzi spesso ci capita di sostenere con i nostri Associati, citando un noto detto, che il compito che si è assunto Apertamente nei loro confronti per perseguire l’obbiettivo della loro Inclusione Sociale, non si intende da parte nostra offrire loro il “Pesce” ma fornire la “Canna” ed insegnare il metodo di come pescarlo.Inoltre abbiamo formulato delle proposte concrete. Tutto ciò è consultabile in Rete. Nella citata pagina FB si trova ampiamente descritto anche il perche’ abbiamo chiesto con forza la delibera di Indirizzo di Giunta sull’utilizzo delle Coop. Sociali B. Obbiettivo dichiarato percorrere anche questa strada alla ricerca della attivazione di alcuni posti di lavoro.
Ovviamente nel rispetto delle vigenti leggi che regolano la materia.
Sicuramente Apertamente NON intende fomentar così facendo una guerra tra i poveri.
Qualche anno fa , prima dell’avvento della Crisi, con la collaborazione dello Sportello Lavoro comunale del tempo, il Centro Lavoro e quello per l’Impiego di Corsico, le cinque Agenzie Interinali della Zona Sud-Ovest e di tre Cooperative Sociali B , eravamo riusciti con Progetti di accompagnamento mirati , ad inserire almeno un componente di ogni famiglia SINTA nel mondo del lavoro.
Con l’avvento della Crisi, le Aziende dove erano occupati alcuni di loro, hanno cominciato ad andare in GIG altri hanno perso il lavoro.
Ora la maggior parte di loro stanno svolgendo lavori precari, ad esempio uno di loro lavora presso una pizzeria ormai da molto tempo, probabilmente vi ha portato qualche volta la pizza in casa. Tranquilli questo giovane padre di famiglia è quello che qualche anno fa è stato citato dalle cronache locali e gli è stata conferita una medaglia, per essersi lanciato nel Naviglio Grande a Trezzano per salvare un anziano pensionato che voleva suicidarsi, salvandolo.
Nota bene, in tutti questi anni i giovani Sinti che abbiamo accompagnato al lavoro, spesso lavorando a tempo determinato, non hanno fatto registrare alcuna lamentela da parte dei datori di lavoro.
Alcuni di questi datori di lavoro sono di Buccinasco e scrivono anche in questi Social Network.
Per finire ci piace citare il caso di un nostro ragazzo che ha lavorato per tre anni come operaio presso una multinazionale Svizzera di Rozzano sino a che anche questa, per la prima volta nella sua storia, ha dovuto ridurre il personale . Quelli scelti come si può immaginare, sono stati gli ultimi assunti.
Abbiamo presentato alla Giunta Cereda, poi al Commissario, ora alla Giunta Maiorano alcune proposte concrete secondo noi realizzabili. Visibili anch’esse sulla nostra pagina FB.
+ Il PROGETTO MOBILITA’ : di cui la Ciclofficina è parte integrante, è un altro tassello verso il rendere autonomi economicamente queste famiglie.
In rete potete trovare esposto in modo approfondito in che modo ci si prefigge di offrire un adeguato servizio ai cittadini del nostro Comune e non solo poichè questo Progetto è modulare che può se trova consenso coinvolgere al suo interno altri Comuni.
Ai facili detrattori di ogni proposta cogliamo l’occasione di comunicare che il bando lo avremmo voluto riservato alle sole Cooperative Sociali B .
Quando abbiamo pensato questo Progetto 7 anni fa, c’erano sulla piazza provinciale almeno 3 Cooperative Sociali B con le competenze necessarie per gestire l’impresa, potenzialmente interessate a partecipare a questo Bando. Ora la crisi ha falcidiato anche queste aziende fra le altre. Per questo è stato scelto per opportunità la formula del “Bando Aperto “anche a soggetti privati, per aumentare la possibilità di partecipazione, a condizione che questi accettino le condizione sociali in esso contenute di cui almeno una assunzione di un lavoratore con le caratteristiche previste dal Ministero degli Interni che ha attivato il Fondo per finanziare progetti come questo.
Nota: coloro che stanno sostenendo che vi sono illegalità e discriminazioni in atto nel Bando, stanno sostenendo sciocchezze. Anzi questi sono atteggiamenti che si possono definire” Luddistici” .
Rischiano di scoraggiare i potenziali Imprenditori interessati a partecipare a questo bando.
Per la Cronaca , come è possibile prendere visione dal citato Album sulla Pagina FB di Apertamente, il cantiere della Ciclofficina è stato finanziato interamente dal Fondo del Ministero degli Interni (chiamato Fondo Maroni , allora Ministro) la esecuzione dei lavori è stata eseguita da una Azienda scelta dalla Prefettura di Milano. Il Referente di quest’ultima, incaricato a seguire l’esecuzione corretta di questi Progetti è stato il Vice Prefetto Dott.ssa Anna Pavone, che è stata anche una delle due Commissarie che hanno gestito il commissariamento del nostro Comune negli scorsi anni.
Un Saluto
Augusto Luisi SEGUE

Annunci

Pubblicato il 20 novembre 2014, in BUCCINASCO con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. SEGUITO
    PARTE SECONDA- 2A
    SINTI di Buccinasco ed il Quartiere Terradeo dove abitano
    + ASSOCIAZIONE APERTAMENTE: come Nasce, con quali Finalità.
    Attorno al 2007 a un certo punto è evidente che” il Progetto di Inclusione Sociale” riguardante le Famiglie Sinte residenti nel Q.re Terradeo , ha subito un battuta di arresto per quanto riguarda il tema dell’abitare per le vicende burocratiche attorno alla discussione del PGT della Giunta Carbonera che non permettono di affrontare risolutivamente la questione del diritto alla permanenza del Q,re Terradeo con il benestare del PASM entro la legislatura. L’Amministrazione che si era spesa per attuare il Progetto Inclusione con i suoi rappresentanti, i soggetti che avevano lavorato assieme alla Amministrazione come : alcuni esponenti delle Famiglie Sinte ( con Mamma Rosa), Caritas, Scuola,l’ Assistente Sanitaria, ecc. valutano, per non rischiare di vedere vanificato il lavoro fatto, di dare vita ad una Associazione fatta da volontari. Di soggetti che insieme avevano lavorato al Progetto inclusivo condiviso dalle famiglie Sinte. Viene formalizzata questa scelta dando vita ad “APERTAMENTE di Buccinasco” formata per metà di SINTI ed il resto da ex Assistente Sanitaria ancora presente con attività di volontariato, un rappresentante della Scuola ( una ex Preside in pensione) , un rappresentante indicato dalla Caritas Decanale, viene contattato l’ex Presidente della Opera Nomadi di Milano per la sua esperienza e conoscenza del mondo Nomadi . Successivamente il Presidente della Commissione Servizio alla Persona della Giunta Carbonera , che aveva seguito con delega del Sindaco tutta la partita per conto della Amministrazione , dismesso l’ incarico Istituzionale alla fine del mandato della legislatura, viene cooptato all’interno del direttivo della Associazione ed Ernesto Rossi viene eletto Presidente. Si rimanda l’approfondimento alla lettura della documentazione postata negli ALBUM sulla pagina FB di Apertamente.
    + CRONONOTA DELLE ATTIVITA’, INCONTRI, CENSIMENTI:
    La definita Crononota , visibile negli ALBUM sulla pagina FB di Apertamente, è una sorta di indice di tutto quanto è stato fatto in modo ” formale ” attorno alla Comunità SINTA di Buccinasco raccolta in modo ordinato da Associazione Apertamente su mandato del Sindaco Cereda e dell’Assessore di competenza sino verso alla fine del loro mandato. Il tutto consegnato e protocollata all’attenzione dell’allora Sindaco, del Direttore del Parco Agricolo Sud Milano Arch. Ghiringhelli.
    Successivamente una copia è stata consegnata all’ attenzione del Commissario Straordinario.
    Ovviamente una copia è in possesso di Apertamente.
    + ABITARE.
    – Per quanto riguarda la ricerca dell’ assenso del PASM alla permanenza delle famiglie Sinte nello spazio di proprietà del Comune di Buccinasco consegnato con regolare contratto dallo stesso alle famiglie SINTE, in Parco Agricolo, continua essere un problema tuttora irrisolto, nonostante le decine di incontri tra l’Amministrazione Comunale di Buccinasco ed i responsabili del PASM , col Presidente della Provincia di Milano e col Prefetto di Milano.
    La cosa straordinaria è che tutti i soggetti istituzionali coinvolti si dichiarano d’accordo per trovare soluzioni positive per le famiglie SINTE.
    Con l’attuale Amministrazione locale, come è noto, si è fatto un importante passo in avanti chiedendo formalmente la richiesta di aprire un tavolo per risolvere definitivamente la questione AGIBILITA’ del Q.re TERRADEO, proponendo uno scambio tra due terreni nella disponibilità del nostro Comune di cui uno non in PASM limitrofo a quello del Parco.
    Il superamento della Provincia di Milano avvenuto e la costituzione della nuova Città Metropolitana non ancora completamente realizzata stanno prolungando i tempi per la soluzione del nostro caso , come per altri casi analoghi presenti in altri Comuni del Parco.

    – Per quanto riguarda la situazione pregressa . Le Casette in legno costruite nel tempo da sei famiglie residenti, ricevuto l’Ordinanza esecutiva durante il commissariamento, hanno provveduto ed ottemperato nei tempi stabiliti, nonostante si fosse in pieno inverno , nevicasse , in presenza di numerosi bimbi piccoli e neonati, quattro signore fossero in stato avanzato di gravidanza. Demolito le sei casette, sono partite altre Ordinanze esecutive per abbattere entro trenta giorni i circa sette casotti prefabbricati in legno 2 x 2 metri utilizzati come ripostiglio e/o deposito attrezzi, in alcuni casi utilizzati per cucinare. Anche in questo caso si è ottemperato entro i tempi stabiliti. Per finire, tra la domenica delle elezioni Amministrative e quella del Ballottaggio è partita l’ultima Ordinanza indirizzata alla famiglia di mamma Rosa, la decana del Quartiere, per la demolizione della veranda in legno della sua ROULOTTE , i tempi di demolizione questa volta, con procedura di urgenza di quindici giorni per ottemperare. Si è nonostante quello che, tutti hanno ritenuto una inutile angheria, ottemperato anche questa volta nei tempi indicati.
    Per tutti , nonostante in tutti i casi si è ottemperato alle Ordinanze emesse, è scattato un procedimento penale. Il primo processo ha già avuto luogo.
    Se questi sono i fatti !!! In alcuni Blog di che cosa si straparla ????
    Comunque buona parte la documentazione di quanto narrato è attualmente visibile, per chi è intenzionato seriamente approfondire queste vicende, negli ALBUM sulla pagina FB di Apertamente:
    https://www.facebook.com/media/set/?set=vb.100005936708929&type=2

    Un Saluto

    Augusto Luisi FINE

  1. Pingback: SINTI DI BUCCINASCO: “METTIAMO IN ORDINE LE IDEE” – PARTE SECONDA | PD Buccinasco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: