IN ARRIVO LA PISTA CICLABILE TRA BUCCINASCO CASTELLO E GUDO

GUDO
Termineranno entro fine giugno i lavori per la realizzazione dell’opera più importante del progetto “Itinerari tra acqua e verde” finanziato in parte dalla Regione Lombardia: su autorizzazione del Parco Sud, è previsto lo sradicamento di 17 giovani alberi che saranno sostituiti da 34 nuove piante, arricchendo così il patrimonio arboreo di Buccinasco.

Arriva a conclusione il progetto “Itinerari tra acqua e verde” finanziato in parte dalla Regione Lombardia e in parte dal Comune di Buccinasco. Realizzate le aree di sosta attrezzate per la didattica e sistemate le sponde del laghetto Cava Fagnana del Parco Spina Azzurra, ora tocca all’opera più importante che sarà terminata per l’estate, entro fine giugno.
Si tratta della pista ciclabile che collega le frazioni di Buccinasco Castello e Gudo Gambaredo, tra le zone più belle e suggestive del Parco Agricolo Sud Milano e già meta di tanti amanti del territorio che utilizzano il percorso per passeggiate in bicicletta e a piedi. Ora il percorso sarà messo in sicurezza e andrà ad arricchire il patrimonio fruibile del nostro territorio. Per poter ultimare i lavori, lungo il ciglio della strada in via De Amicis, con l’autorizzazione del Parco Agricolo Sud Milano, è previsto lo sradicamento di 10 ontani, un ailanto e un noce e l’estrazione delle ceppaie di 5 piante di robinia. In tutto 17 alberi, tra cui specie malate (una robinia) o nocive come l’ailanto, inserito nella lista nera delle specie alloctone e oggetto di monitoraggio della Regione Lombardia, in quanto specie esotica a carattere infestante e dannosa per la conservazione della biodiversità.
Gli alberi saranno sostituiti da 34 piante scelte tra le essenze autoctone del nostro territorio arricchendo così il patrimonio arboreo di Buccinasco e rendendo ancora più affascinante il percorso sicuro: “Questo – dichiara l’assessore alla Tutela ambientale Rino Pruiti – è un importante traguardo per la mobilità ciclabile all’interno del Parco Agricolo Sud Milano, in futuro proseguiremo seguendo la filosofia del progetto regionale ‘Camminando sull’acqua’ in direzione di Zibido San Giacomo”.
Il Parco Sud prescrive anche che alle piante dovranno essere prestate tutte le cure colturali necessarie al completo attecchimento e la predisposizione di un piano di manutenzione dell’area almeno per quattro anni.

Annunci

Pubblicato il 31 maggio 2014, in LAVORI PUBBLICI, Uncategorized con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 25 commenti.

  1. Sindaco, scusa so di essere un rompiscatole, ma i blog sono come la droga ( ad alcuni fanno molto male). Oggi, durante un lungo giro in bici con famiglia e amici, sono passato da Buccinasco Castello, non sono esperto di lavori stradali, ma spero davvero che la ciclabile sia pronta per fine mese. Ma non è questo il tema. Il tema è il PII di Buccinasco Castello, ricordo che in campagna elettorale infuriò la polemica. Da parte mia avevo espresso due considerazioni e un auspicio.
    1° Considerazione, temevo che il meritorio tentativo di fare tutto perfetto avrebbe rischiato di lasciare tutto come stava, anzi peggio visto che il tempo ( anche quello climatico) è tiranno.
    2° Considerazione, facevo notare che in una fase di crisi del mercato immobiliare si rischiava di non trovare un nuovo accordo con i privati che dovevano investire.
    L’auspicio era che chi così tanto si era agitato per non risolvere nessun problema che potesse sbloccare la situazione, avesse nel cassetto una soluzione che, nei primi 100 giorni di governo, permettesse di vedere comunque il recupero dell’area.
    Direi che di giorni ne sono passati più di 100 ma stiamo a 0, puoi fornire a tutti gli interessati un aggiornamento della situazione con relativo calendario? Grazie.
    Saluti.

    Paolo Caimi

  2. Giovedì scorso sono passato alle 15,45 sulla strada per Gudo Gambaredo e non c’era nessuno che lavorava…….ho visto dei gran pali ancora da piantare e solo posizionati in fila a protezione della carreggiata. Dite che i lavori termineranno a fine giugno?……siete ottimisti !!
    Forse ce la fate per la festa del paese a settembre…..

  3. Oggi bella gita in bici a Morimondo, come ovvio siamo passati tra Buccinasco Castello e Gudo e mi sono reso conto di essere sulla strada aperta, ho ricordato la data: 5 luglio, mi sono detto: ” di solito è dopo il 30 giugno”, ma la ciclabile non c’era. Sempre con l’umiltà dell’inesperto ,ho qualche dubbio anche per la fine di luglio, ma spero di sbagliare.
    Come sempre colpa del destino cinico e baro? Può essere, ma sbagliare una previsione cosi clamorosamente, tra il 31/5 e il 30/6, deve dar da pensare. Ci pensate voi a dirlo al vicesindaco ?
    Saluti.
    Paolo Caimi

  4. Scusate, aggiungo un’altra considerazione. Serietà avrebbe voluto che il giorno 29/6, forse il 28/6, meglio il 27/6 o anche prima, qui apparisse un comunicato in cui ci si scusava con i cittadini e i lettori. Forse, ma io non capisco nulla di queste cose, il PD avrebbe dovuto chiedere, pubblicamente, conto per questa topica alla maggioranza ed ai propri rappresentanti nella stessa.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  5. Testimonio di essere passato ieri pomeriggio verso le 14,00, e che la pista ciclabile non era completa.

    Domenica prossima presso i laghi Santa Maria ci sarà un evento di richiamo. Mi auguro che verrà mantenuta percorribile la strada impedendo il parcheggio selvaggio, e che non si creino problemi di viabilità e di sicurezza

    In fede
    Franco Gatti

  6. Caro Stefano

    fa un po’ effetto scoprire che in un comunicato stampa del 31 maggio
    NON CI SI ERA ACCORTI che (parole del 2° comunicato stampa):

    “L’intervento ha subito un rallentamento per le piogge frequenti che nel mese di maggio…”

    Possibile che al 31 Maggio nè l’estensore del comunicato, ne il Vicesindaco ed Assessore alla Tutela ambientale Rino Pruiti si fossero accorti delle conseguenze delle piogge di maggio ?
    Possibile solo se il cedimento fosse avvenuto solo dopo la pubblicazione del comunicato stampa…, per uno di quei casi fortuiti che solo un preveggente avrebbe potuto evitare…, ma non un politico, per quanto esperto e capace….

    Sono convinto che la Amministrazione saprà imparare dagli errori:, e magari la prossima volta. prima di annunciare urbi et orbi che i lavori termineranno entro Giugno… qualcuno guarderà fuori dalla finestra…!

    Infatti questa volta il comunicato stampa termina con un molto più tranquillo:

    “compatibilmente con le condizioni meteo, appena possibile l’intervento sarà concluso.”

    Ecco sia mai che ci sia una nevicata estiva a rallentare i lavori…
    Per sicurezza si indica poi che “il contratto con l’appaltatore inserisce come data fine lavori il 31 dicembre 2014,”

    Bene.
    Ben fatto…!

    Da contribuente chiedo invece: visto che le piogge di Maggio non mi sembra siano state eccezionali, e che nei prossimi anni possiamo ragionevolmente attendercene di simili…, puoi tu (può la amministrazione) tranquillizzarmi, e sostenere ragionevolmente che la pista ciclabile non si deteriorierà già con le prime piogge autunnali? .

    Sarebbe importante sapere che i soldi dei cittadini sono stati spesi bene!

    Ciao
    Franco

  7. ma va laaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Si potrebbe anche arrivare un uragano e sradicare tutto il palazzo del comune, ma lo avete previsto? NO? Caspita non siete buoni amministratori, prossime elezioni voto gatti e caimi … ma va laaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  8. Stefano, scusa, ma definirlo inaccettabile è un eufemismo, fine lavori 30/6, comunicato 8/7 e mi chiedo se qualcuno di voi è andato a vedere lo stato dei lavori.
    No, così non va, non si è proprio capaci di chiedere scusa quando si è preso un abbaglio e non si è neppure stati in grado di capirlo per tempo e fornire le ovvie informazioni.
    Contenti voi, queste cose si pagano non solo in termini di soldi.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  9. Gentile ma va la
    Vorrei approfittare della sua competenza ed esperienza per porre una semplice domanda

    Da quel che comprendo leggendo i due comunicati stampa (ufficiali) della Amministrazione, a) se non avessimo avuto questa eccezionale evento atmosferico a Maggio –>
    b) non avremmo scoperto il problema –>
    c) non avremmo programmato ora i lavori di rinforzo –>
    d) forse ci saremmo accorti solo a lavori conclusi che “qualche cosa” non funzionava.nel progetto o nella esecuzione.
    e) qualcuno avrebbe potuto farsi male, o avremmo speso male i soldi dei contribuenti

    MA
    a) questa Amministrazione è molto fortunata, –>
    b) abbiamo avuto piogge frequenti a Maggio, un evento eccezionale, mai visto, paragonabile come intensità e durata ad un uragano –>
    c) qualcuno si è accorto del problema
    d) la situazione verrà risolta per il meglio—>
    e) compatibilmente con le condizioni meteo
    f) La amministrazione ha speso BENE i soldi dei contribuenti

    Amministrazione bagnata, Amministrazione fortunata!

    Franco

  10. No, infatti non è arrivato nessun uragano, per quanto mi riguarda avevo scritto che mi sembrava difficile farcela, dichiarando tutta la mia incompetenza, contavo solo che chi si è sempre dichiarato competente in tutto e quindi al di sopra di qualsiasi critica sapesse prevedere gli inevitabili imprevisti di una simile opera. Con un spazio di tempo di un mese come previsione non era poi straordinaria. Come ha scritto Pruiti per fare il vicesindaco bisogna anche prendere dei voti, appunto.
    Saluti.
    Paolo Caimi , perché quando una va in trasferta deve usare un alias ? Mistero

  11. Eh sì, il meteo. Ma è davvero piovuto così tanto a maggio?
    Beh, stando ai dati d’archivio non sembrerebbe, anzi è piovuto molto meno rispetto al 2013.
    Ecco i dati per il mese di maggio 2014 : http://www.ilmeteo.it/portale/archivio-meteo/Buccinasco/2014/Maggio
    E quelli per il mese di maggio 2013: http://www.ilmeteo.it/portale/archivio-meteo/Buccinasco/2013/Maggio

  12. Risulta stucchevole e grottesca la discussione sulla pista ciclabile, risulta perfino sorprendente come il pd di Buccinasco possa tollerare e interloquire con queste critiche. Per decenni si è chiesto di fare la pista, adesso arriva questa amministrazione che la fa veramente e si accusa di ritardare la fine dei lavori di 15 giorni!!!! Ha ragione Arboit quando parla di pelo nell’uovo ma qui non è solo un pelo ma un pensare malato e in malafede.

  13. In testa a questo blog è riportata una frase attribuita a Maiorano, con risposte come quelle che si sono viste su questo tema e la mancanza totale di presa di posizione del PD, voi non state cambiando marcia o forse sì…
    Riflettete gente, riflettete.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  14. Gentile signora Strano, se si riferisce a quanto scritto dal sottoscritto, non credo possa trovare nessuna critica al progetto della pista, anzi. La critica è solo nei confronti di comunicazioni che sono puntuali e ampie nel momento dell’annuncio e poi scompaiono quando si deve spiegare un ritardo. Semplicemente se, a fine maggio, non c’era una ragionevole certezza di concludere per fine giugno ( ripeto previsione con tempi limitati), era meglio limitarsi ad annunciare senza sparare date. Se po lo si fa ci sia assume l’onere di spiegare tempestivamente perché una cosa non è avvenuta. Mi sembra semplice e anche logico.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  15. Visto che Paolo Caimi non trova nessuna critica al progetto della pista ciclabile per Gudo…anzi( poi ci spiegherà lui cosa vuol dire anzi….)…..allora ci penso io a farvi notare alcune cose……

    1) il progetto è relativo all’amministrazione CEREDA e questo è solo un dato di fatto e questa Amministrazione non può farsene vanto…….

    2) la pista ciclabile non è in sicurezza perché attraversa la sede stradale ben quattro volte…e quindi risulterà essere molto pericolosa specialmente per i più piccoli…!!

    3) Una parte rilevante della spesa è a carico del nostro Comune e poi lo sarà per l’intera manutenzione futura….ed in tempo di crisi bisognerebbe pensare prima alle necessità delle famiglie con seri problemi economici e quindi spendere meglio i nostri soldi, anche rinunciando a finanziamenti regionali…..decisione questa, non presa, dall’attuale amministrazione Maiorano, che ha preferito confermare la ciclabile dell’amministrazione precedente……..

    4) L’uso prevalente della ciclabile per Gudo è domenicale e si poteva fare come in passato limitando l’accesso alle auto verso Gudo ai soli residenti per la domenica ed i festivi.

    5) Attualmente la “pista ciclabile” serve come parcheggio per le auto che si recano alle manifestazioni al lago Santa Maria e quindi non pagano né il parcheggio né le multe……e con parcheggio selvaggio la carreggiata si stringe e diventa pericoloso il transito dei veicoli e delle biciclette….!!!
    Speriamo che non sia così anche in futuro….!!!

    6) Il progetto pista ciclabile comporta il taglio di diverse piante autoctone di pregio.

    7)….lasciamo stare che è meglio…..

  16. Gentile sig.ra Strano
    Sono felice di leggere che ieri, con soli 15 giorni di ritardo sulla data annunciata dalla Amministrazione (stavo per scrivere “strombazzata”..,) nel suo primo comunicato stampa, la Pista ciclabile è stata inaugurata

    Se la matematica non è una opinione. fine Giugno + 15 giorni di ritardo (da lei indicati ma non annunciati preventivamente dalla Amministrazione) significano 15 Luglio.

    Sabato verificherò DE VISU la situazione, e non mancherò di complimentarmi, oppure di continuare a sbertucciare la Amministrazione nel caso i lavori non siano ancora completati.

    Mi riservo inoltre, in qualità di cittadino, contribuente e persona che ha contribuito a permettere a questa Amministrazione di vincere le elezioni comunali, di valutare la validità della soluzione implementata.

    Se ad esempio ci fosse una restrizione della carreggiata, con difficoltà nell’incorocio dei veicoli, lo segnalerò.
    Se scoprissi che i ciclisti in pratica ignorassero la pista ciclabile e continuassero a percorrere la strada, lo segnalerò.
    Se ci fossero attraversamenti pericolosi, li segnalerò.
    Non mi è ancora chiaro dove dovranno passare i pedoni ed i podisti: mi riservo di verificarlo una volta che la segnaletica sarà completa (mi scusi, è già completa da ieri!) e poi mi riserverà di segnalarne l’efficacia o l’inutilità.
    Come mi riservo di valutare la durata nel tempo delle opere, la congruità del costo e la sua utilità.

    Gentile sig.ra Strano, siamo in democrazia, e secondo me un partito che si chiama “democratico” dovrebbe continuare ad accettare le critiche, rispondendo in modo motivato

    Liberissima Lei di pensare che il PD non debba “tollerare e interloquire con queste critiche”. Liberissimo io di pensare che non valga la pena (per me) votare, partecipare e sostenere un Partito che dovesse seguire le sue indicazioni.

    In quanto alla sua conclusione “pensare malato e in malafede”: preferisco lasciare correre, ma la invito in futuro a moderare la sua tastiera.
    Io ho criticato l’opera, i tempi per attuarla, il suo costo.
    Cedo invece di non avere offeso le persone che ci hanno creduto / ci credono.
    La invito quindi a obiettare alle mie idee, ma non offendere le persone.

    Buona serata e buona passeggiata in bicicletta.
    Franco Gatti

  17. Verifica effettuata Domenica 20 Luglio: la pista ciclabile sembra lontana dall’essere completata.
    Eppure c’è chi a fine Giugno ha scritto, parlando a nome della Amministrazione Comunale, che sarebbero bastati pochi giorni di lavoro per asfaltare ed inaugurare..

    Una bufala?
    Un incompetente?
    Qualcuno che ha parlato senza avere le conoscenze e l’autorità per farlo?

    Di sicuro la Amministrazione esce dolorante dalla strategia degli annunci.

    Vorrà mica copiare Renzi? Le elezioni sono ancora lontane, ed una continua strategia dell’annuncio, senza che ci siano poi le realizzazioni, potrebbe pagare nel breve termine, come purtroppo è accaduto alle Europee al PD di Renzi, ma speriamo che i cittadini e gli elettori sappiano distinguere il grano dalla zizzania…e scegliere meglio i propri rappresentanti.
    Franco Gatti

    P.S. Apprezzo Roberto DM per la precisione con la quale ha ricapitolato la situazione.
    Sopprattutto il punto 7.

  18. Stamattina verso le 11 sono passato sulla strada per Gudo e vi era un solo operaio che lavorava su una ruspa piccola e che sistemava la terra.
    Dato che la ruspa occupava parzialmente la carreggiata vii era anche un “semaforo mobile” per regolare il traffico in zona……ho incontrato una sola bicicletta e due auto.

    Quindi i lavori proseguono a rilento ma proseguono.

    Il Comune di Buccinasco, invece di coprirsi di ridicolo con inutili e fuorvianti comunicati stampa con date di termine lavori mai rispettate ed approssimative…..farebbe bene a non comunicare proprio nulla ai cittadini che tanto dormono lo stesso…..e magari si dovrebbe impegnare per preparare una bella festa di inaugurazione della suddetta ciclabile perché ormai sono decenni che qualcuno ( non io…) aspetta sta benedetta ciclabile e giorno più o giorno meno…per Noi di Buccinasco …non cambia nulla !!!

    P.S.
    All’inaugurazione sono curioso di vedere quanti saranno i Sindaci o Vicesindaci che si attribuiranno il merito della realizzazione della ciclabile……!!

    Poi dopo qualche mese ne riparliamo di sicuro……….

  19. Attenzione! Ieri ha piovuto!
    Possibili ritardi (giustificati) nel completamento dell’opera!

  20. Quindi altro che 15 gg., direi che dal punto di vista concreto poco resta da dire.
    Dal punto di vista politico ribadisco quanto ho scritto in un post precedente: il PD ha capito cosa vuol dire cambiare marcia?
    Anche questo spazio, non so se sia un sito o un blog ,dà da pensare. Se è un sito chiariscano che non si devono attendere risposte, se è un blog ci si aspetta che le risposte ci siano e in tempo non biblico. Oppure è un forum su cui ognuno scrive quello che vuole, anche di critica al PD, senza doversi attendere risposta dal PD stesso.
    Ultima considerazione, chi si intende di internet dice che la prima cosa da valutare quando ci entri è se hai la forza per starci, l’web non la targa fuori dal circolo che lucidi ogni tanto, è roba in tempo reale, se non si hanno le forze, e vanno valutate prima, nessun problema, meglio stare fuori e intervenire su quelli degli altri di blog, cosa che fa anche meglio al confronto.
    Scusate la notazione da grillo parlante, ma….
    Saluti.
    Paolo Caimi

  21. Lo scorso commento probabilmente è andato perso…
    Vorrei segnalare che piove…
    Chissà se la pista ciclabile sarà aperta prima del prossimo presepe vivente di Gudo..
    Franco

  22. Aggiornamento. Passato ieri per gita a Bereguardo in bici. Direi inaugurazione lontana. Qualche tratto ha già ceduto, come qualcuno ha scritto, meglio così, in autunno inverno qui piove, forse sarebbe andata giù lo stesso.
    Tutte cose che possono succedere in un progetto simile ( non contesto neppure il percorso, so che alle volte si devono utilizzare le soluzioni possibili e non quelle che si vorrebbero) però perché annunciare una cosa su cui, mi sembra evidente, le certezze erano davvero poche, anche al netto del clima ?
    Saluti.
    Paolo Caimi

  23. Franco, vorrei aggiornarti che dopo la pioggia c’è stata la conseguenza della pioggia……
    e la neopista ciclabile per Gudo G. è clamorosamente FRANATA in più punti.

    Per il momento sono intervenuti prontamente solo su una parte delle frane ……adesso presumibilmente interverrranno in altri punti franati….ne ho contati almeno sei !!

    Ho serissimi dubbi che i lavori siano stati effettuati a regola d’arte ed in sicurezza visto che una semplice pioggia ha causato tutti questi danni.

    Temo che per l’inaugurazione dovremo aspettare ancora parecchio…….nonostante i proclami dell’Ufficio Stampa del nostro Comune.

    P.S.
    Vorrei sapere dal nostro Sindaco quanti sono gli anni di garanzia a lavori ultimati di tale progetto di pista ciclabile in cui interviene la ditta e non noi cittadini…..perché se basta che piova per causare diverse frane….. chissà quando nevica e gela…….grazie.
    P.S.2
    Oggi pomeriggio ho incontrato almeno 10 biciclette sul percorso Buccinasco Castello Gudo.

  24. Il tempo non si è fermato. Oggi è il 1° Agosto.

    Chi il 31 Maggio ha dichiarato:

    “Termineranno entro fine giugno i lavori per la realizzazione dell’opera più importante del progetto “Itinerari tra acqua e verde” finanziato in parte dalla Regione Lombardia:”

    forse è stato troppo ottimista…, !

    Chissà se anche qui vale dire “non si poteva fare altro!”

    Franco Gatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: