Renzi: Il Pd con il Pse per la sfida più bella, restituire dignità alla politica

Renzi al Congresso PSE

Cliccare sull’immagine per vedere il video

Congresso PSE, Renzi saluta l’ingresso del PD: “Basta con europa dei burocrati”.

Nel suo intervento il premier ringrazia Bersani e D’Alema e rilancia l’impegno sulla scuola: “La più grande scommessa che dobbiamo vincere è quella dell’educazione.” Plebiscito per la candidatura di Schulz a commissario Ue.

Un manifesto in dieci punti, con il lavoro al primo posto. E’ questo il documento approvato oggi al Congresso del Pse a Roma che ha incoronato il tedesco Martin Schultz a candidato per la presidenza della Commissione Europea, con l’obiettivo di “cambiare” l’Europa dopo che i conservatori hanno portato “paura e austerità” .

Dal palco ha preso la parola anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, a lungo seduto in prima fila tra Schulz e la segretaria della Cgil, Susanna Camusso.  Renzi ha innazitutto ringraziato Pierluigi Bersani, Piero Fassino, Massimo D’Alema e tutti i predecessori alla guida del Pd e dei suoi ‘affluenti’. “Per i democratici è un giorno speciale – ha detto in inglese – perché è un momento molto importante per la nostra comunità. E un pensiero va al mio amico Bersani, a Piero Fassino e Massimo D’Alema e a tutti i leader del Pd  e prima del Pds-Ds”.

“Io credo – ha proseguito il segretario democratico – che la più grande scommessa che dobbiamo vincere è quella dell’educazione e l’attenzione verso la scuola, dove si costruisce la condizione dell’Europa economica. Se questo avverrà il Pd sarà orgoglioso di far parte di un cammino economico comune”. “L’Europa sociale è condizione e non figlia dell’Europa economica”, ha aggiunto. Per realizzare un nuovo modello in Europa, ha insistito il leader del Pd, “l’Italia deve adempiere ai propri obblighi ma noi dobbiamo tenere i conti in ordine non perché ce lo chiede l’Europa ma perché ce lo chiedono i nostri figli”.

“In un momento terribile di spread non economico ma per la vita dei cittadini – ha proseguito – noi dobbiamo fare in modo che il piccolo artigiano non veda l’Europa come il problema ma come la soluzione dei problemi, come l’Europa dei cittadini e non dei burocrati. Questo è il nostro obiettivo”.

In platea anche il leader di Sel Nichi Vendola.  “Sono qui in segno di amicizia per Martin Schulz e come convinto sostenitore della lista Tsipras, con la speranza che le sinistre aiutino l’Europa a uscire da questo incubo” dell’austerity e “a superare la terribile tenaglia rappresentata in tutta l’Ue dai governi delle larghe intese”, ha spiegato.

In conclusione dei lavori il congresso Pse, come detto, ha candidato ufficialmente Martin Schulz alla presidenza della Commissione europea. I delegati hanno espresso 368 voti favorevoli, 2 contrari e 34 astenuti.

“I nostri amici italiani – ha detto tra l’altro Schulz nel suo intervento – ce la stanno mettendo tutta per rendere l’Italia un paese più forte, più giusto, un paese dove Matteo Renzi ha definito un piano di riforme coraggioso per ridare speranza e futuro all’Italia”.

Annunci

Pubblicato il 1 marzo 2014, in POLITICA NAZIONALE con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Ho comprato le braghette nuove “da socialdemocratico” alla Renzi …
    Nei mei 50 mq di mansarda ho però ancora praticamente tutto di I. Montanelli …

    Come mai però Renzi è soltanto dignitoso,
    mentre, nella mia memoria, Benedetto Croce era nobile
    quando, salendo alla tribuna, non si toglieva il cappotto, perchè il riscaldamento era insufficiente ?

  2. I Dialoghi di Flavio T.

    Sindaco Maiorano:
    ma che fascino esercita lei ?

    Presid. del C. Renzi:
    quale rischio si nasconde dietro il fascino delle promesse ?

    Presid. BCE Draghi:
    sappiamo solo che, dopo lo scoppio della bolla immobiliare e le perdite colossali del mercato dei derivati, le banche dovevano ridurre la loro leva finanziaria;
    – per la singola Banca
    non era rilevante se ciò avvenisse con un dimagrimento del portafoglio prestiti o con un innalzamento del capitale,
    – ma per l’Economia
    era fondamentale che gli Istituti scegliessero la seconda via.
    non è vero ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: