PER GARANTIRE NUOVI DIRITTI AI CITTADINI

di Guido Morano

Matteo Renzi ha inserito nella sua agenda politica, insieme alla riforma elettorale e alle questioni del lavoro e dell’economia, le tematiche  genericamente definite dei “diritti civili”. In particolare quella delle unioni civili e dei diritti per le nuove forme di famiglia, i temi della cittadinanza per i tanti stranieri che nascono o vivono e lavorano in Italia e ultima, anche se meno citata perché sicuramente la più scabrosa, la questione del “fine vita” e del rispetto delle volontà che ogni cittadino con piena coscienza può stabilire in previsione della sua morte.

Si tratta di questioni che come sappiamo dividono spesso in modo lacerante gli italiani, e che attendono da tempo una definizione più avanzata e più vicina a concezioni della vita e della morte che sono da tempo entrate nel modo di pensare e di vivere di tanti cittadini. Si tratta anche qui, come su molte altre questioni, di mettere l’Italia al passo con tanti Paesi occidentali che sono molto più avanti nel definire libertà e diritti per i propri cittadini. Come laico e come iscritto al PD non posso che rallegrarmi di questa presa di posizione di Renzi e augurarmi che questa volta, al contrario delle tante precedenti, si vada avanti, non ci si fermi alla prima scomunica Vaticana, alla prima minaccia di crisi dei soliti ben noti integralisti, cattolici o laici, che siano. Il nostro partito ha infatti avuto su questi temi, come purtroppo su molti altri, un comportamento altalenante, fatto di improvvise e spesso audaci sortite, seguite da altrettanto rapide ritirate.

Come non ricordare la tormentata vicenda dei cosiddetti PACS, le tante e inconcludenti proposte di legge all’indomani della drammatica vicenda Englaro, come le numerose proposte di superamento della Bossi Fini, fino alle ultime promettenti sortite sul “ius soli” di numerosi esponenti del PD dentro e fuori dal Governo Letta. Ma da qui a realizzare una legislazione coerente con le richieste e i bisogni di tanti cittadini, il passo sembra essere evidentemente troppo lungo. Si è scelta, o meglio l’hanno scelta numerosi circoli del PD, la strada dei piccoli passi, dell’assedio al “ quartier generale” sperando che questo prima o poi si degni di rispondere. E così in numerosi comuni, tra i quali anche Buccinasco, i consigli comunali hanno approvato l’istituzione del registro delle unioni civili, altri hanno deciso di consegnare la cittadinanza onoraria a cittadini stranieri da tempo residenti, in altri sta partendo una mobilitazione per la depenalizzazione delle droghe leggere, in altri ancora come Milano, si è istituito la possibilità di registrare le proprie volontà in tema di cremazione e di donazione degli organi. Insomma sotto la spinta dei cittadini che sentono sempre più urgente, anche in questa fase di difficoltà economiche, la necessità di una legislazione finalmente rispettosa dei nuovi diritti, delle nuove consapevolezze, dei nuovi e legittimi modi di convivere scelto da tanti italiani e  nuovi italiani.

Anche noi del PD a Buccinasco vogliamo dare il nostro sostegno a questa campagna dei diritti. Dopo aver contribuito alla realizzazione del registro delle unioni civili, e alla presentazione di un ordine del giorno del Consiglio Comunale sul cosiddetto “Ius soli” (diritto di cittadinanza) vogliamo con la partecipazione consapevole e attiva dei cittadini portare al voto in consiglio comunale il “registro delle dichiarazioni anticipate  sui trattamenti sanitari” .

Prenderemo a modello la delibera del Comune di Milano su questo tema che regolamenta in particolare le volontà su cremazione e donazione di organi, che ci sembra un buon esempio per aprire la discussione tra i cittadini e nelle istituzioni. L’obiettivo ,  in coerenza con le affermazioni programmatiche di Renzi,  è arrivare finalmente ad una legislazione nazionale sui tanti temi etici che da troppi anni attendono una ridefinizione moderna e rispettosa dei cittadini.

Partiremo con una raccolta di firme che solleciti il Consiglio Comunale ad avviare un percorso di sereno confronto per arrivare in tempi brevi a votare un regolamento in sintonia con quanto fatto da Milano.

Annunci

Pubblicato il 21 gennaio 2014 su POLITICA LOCALE. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 4 commenti.

  1. grazia campese

    Cosa ne dite, se nell’attesa che il clima sia più mite, iniziare il dibattito qui, sul PD?
    Grazia Campese

  2. Certo sono piccoli passi quelli che proviamo a fare verso la realizzazione di una legislazione che tenga conto di come è cambiata la nostra società, ma bisogna prendere atto di questi mutamenti e iniziare a riflettere, noi per primi, su certe tematiche.

  3. Luisa Pezzenati

    Apparentemente questi temi così delicati da trattare possono sembrare marginali o poco interessanti per la gran parte delle persone, più coinvolte dai problemi legati soprattutto alle difficoltà del momento economico. Io sono convinta, però, che i nostri concittadini, se “stimolati” su questi temi, sapranno condividere un percorso che porti all’approvazione di un regolamento che permetta anche a Buccinasco di fare chiarezza sulla volontà dei cittadini che lo desiderino riguardo cremazione e donazione d’organi.

    Questo nell’attesa della approvazione di una normativa a livello nazionale, che si spera sia possibile in tempi ragionevoli.
    Luisa Pezzenati

  4. Scusate, potreste precisare cosa secondo voi non è già chiaro rispetto ai modi per esprimere la eventuale volontà di farsi cremare o donare gli organi?
    Mi sembrano due argomenti dove già esistono norme nazionali.
    Quali sono le vostre intenzioni?
    Franco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: