Archivio mensile:dicembre 2013

AUGURI DI BUONE FESTE A TUTTA BUCCINASCO!

pd-gli-auguri-di-natale

IL PD DI BUCCINASCO È SOLIDALE CON NINO DI MATTEO

nino-di-matteo-pm

pm Nino Di Matteo

Il PD di Buccinasco vuole manifestare la propria solidarietà verso il pm Nino Di Matteo e verso coloro che indagano sulla trattativa Stato-Mafia, minacciati dal boss mafioso Riina.

Vogliamo farci così interpreti di un sentimento che certamente riguarda tutti i cittadini che ritengono la legalità un valore da difendere e da diffondere. E’ da tempo che l’amministrazione comunale di Buccinasco organizza iniziative di sensibilizzazione riguardo al tema dell’antimafia.  Queste iniziative continueranno, così come il nostro impegno a sostenerle.

In quest’ottica riteniamo necessario riconfermare il nostro totale e fermo sostegno a chi quotidianamente lotta contro ogni tipo di associazione criminale e a chi si fa carico di denunciare ogni forma di illegalità.

IL BILANCIO DEL CIRCOLO DEL PD DI BUCCINASCO

Teresa Memo

La politica ha dei costi alti, troppo alti. Il governo fin dal suo insediamento ad aprile si è impegnato ad operare scelte che andranno nella direzione di una riduzione dei costi della politica. Il 13 dicembre ha varato un decreto che con un percorso di 3 anni porterà all’abolizione del finanziamento pubblico ai Partiti. Ma ogni cittadino ha anche il diritto di poter verificare quanto, come e dove vengono spesi i soldi di tutti, a qualunque livello, dal livello nazionale a quello locale.. Per questa ragione gli  Amministratori comunali di Buccinasco hanno scelto di rendere pubblici i propri redditi. E noi del PD, nell’intento di perseguire gli stessi criteri di trasparenza, abbiamo deciso di pubblicare il bilancio del Circolo di Buccinasco, con la speranza che ognuno possa leggere non solo le cifre ma anche le nostre modalità di lavoro: come essere presenti sul territorio,  con quali strumenti. Leggi il resto di questa voce

LA SINISTRA DEL NOSTRO SEGRETARIO MATTEO RENZI

David Arboit

Alla fine Renzi ce l’ha fatta. Li ha rottamati tutti, ed è giusto che sia così. È un primo risultato positivo che lui ha ottenuto per il PD. Sono sempre stato un accesissimo nemico della rottamazione. La ritenevo un’opzione ideologica e unicamente fondata su obiettivi opportunistici e carrierismo. Ma dopo lo spettacolo indegno rappresentato da amici e compagni nel marzo e aprile 2013 (io salvo soltanto Bersani perché era e resta una brava persona) sono diventato il più feroce dei rottamatori. Leggi il resto di questa voce

CUPERLO ACCETTA PROPOSTA RENZI SU PRESIDENZA

cuperloGianni Cuperlo ha accettato la proposta, avanzatagli dal neosegretario del Pd Matteo Renzi, di essere il presidente del partito. L’elezione di Cuperlo avverrà domenica 15 Dicembre all’Assemblea del Pd che proclamerà Renzi Segretario.

PRIMARIE DELL’8 DICEMBRE: UN NUOVO SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE

primarie-pd_650x447Guido Morano

Il primo commento che penso si debba  fare dopo le primarie dell’8 dicembre, è sulla partecipazione dei cittadini. Era il dato più incerto e per certi versi il più “rischioso”, essendo la vittoria di Renzi ampiamente prevista  anche se non nei numeri poi visti . Era chiaro a tutti noi che una affluenza molto al di sotto delle precedenti avrebbe, non solo indebolito il vincitore e di conseguenza il PD, ma avrebbe ulteriormente evidenziato e approfondito il solco tra politica e cittadini. Leggi il resto di questa voce

TRASPARENZA VO CERCANDO

trasparenzaGiambattista Maiorano

Mi chiedo spesso in questi giorni: «ma io che dovrei essere il primo a sapere, non so nulla. Come fanno altri (media e blog locali) a saperne più di me, a diffondere notizie dando strane motivazioni? Chi li informa?» Risposta: mistero! Leggi il resto di questa voce

PD: non consentiremo a Grillo di incendiare il Paese

20131211-005724.jpg“Grillo distilla quotidiano veleno contro le istituzioni adottando toni e contenuti apertamente eversivi”. Lo ha dichiarato Alessia Moroni, nuova responsabile della giustizia, membro della segreteria del PD.

“E’ stato abbondantemente superato ogni limite accettabile: se già erano gravi gli attacchi al Capo dello Stato, le liste di proscrizione di stampo fascista contro giornalisti e parlamentari, ora si arriva addirittura a fomentare rivolte di piazza incitando le forze dell’ordine a venire meno alle loro funzioni.

E’ un gioco pericolosissimo – ha detto Moroni – che può avere conseguenze tragiche. Abbiamo ancora negli occhi quanto avvenuto pochi mesi fa quando uno squilibrato ferì due carabinieri di cui uno in maniera grave. Se Grillo ritiene che questa sia la strada per avere più consenso sappia di aver imboccato la strada sbagliata. Chi gioca col fuoco rischia di bruciarsi. Certo non gli consentiremo di incendiare il Paese”.

“E’ inutile che Bebbe Grillo continui a scagliarsi contro le fondamenta della nostra democrazia costituzionale”, ha ribadito il presidente dei senatori del PD Luigi Zanda.

“La Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, tutte le Forze armate italiane hanno garantito settant’anni di vita democratica e continueranno a farlo con convinzione, lealtà e professionalità, senza farsi imbambolare dagli inviti sovversivi di chi non perde occasione per cercare di indebolire la nostra convivenza civile e pacifica”.

Il leader di un movimento politico presente in Parlamento con un cospicuo numero di rappresentanti non dovrebbe ogni giorno cercare di aizzare parti della società contro altre. Dovrebbe piuttosto prospettare soluzioni concrete ai problemi dei cittadini”, ha concluso Zanda.

Danilo Leva, componente della Commissione Giustizia, ha definito quelle di Grillo “parole vigliacche e criminali
Se pensa di coprire il vuoto di idee e di valori del suo partito cercando facile consenso, ha scelto la soluzione più lesiva per l’intero Paese.

Di cattivi maestri ne abbiamo già avuti, con le tragiche conseguenze del caso. Giocare al tanto peggio tanto meglio è una scelta vigliacca e criminale, fatta esclusivamente sulla pelle delle persone. Si tratta di parole che richiedono una condanna netta e decisa da parte di tutte le forze politiche”.

“Grillo vuole scardinare i fondamenti della democrazia – ha dichiarato Emanuele Fiano responsabile Sicurezza del PD – mentre da Torino, da Savona e da molte altre città si contano i feriti tra le forze dell’ordine e decine e decine di segnalazioni di minacce ricevute da negozianti per obbligarli alla serrata, non si può rimanere indifferenti a queste parole del leader dei Cinque Stelle, che sembrano provocazioni ma che possono diventare un pericolo reale”.

A BUCCINASCO RENZI SFIORA IL 70%

Primarie del Partito Democratico per l’elezione del Segretario Nazionale. Alta partecipazione anche nei tre Seggi di Buccinasco.

cuperlo_renzi_civati

RISULTATI PRIMARIE 2013 BUCCINASCO

COME SI VOTA PER LE PRIMARIE DELL’OTTO DICEMBRE A BUCCINASCO

banner-primarie-PD-2013Si vota dalle 8:00 alle 20:00.
Hanno diritto di voto le cittadine/i e le elettrici/elettori che hanno compiuto il sedicesimo anno di età.
* I ragazzi tra i 16 e i 18 anni, gli studenti e i lavoratori fuori sede debbono obbligatoriamente registrarsi online per poter esercitare il diritto di voto. Per tutti la registrazione online si potrà effettuare fino alle ore 12:00 del 6 Dicembre 2013 CLICCANDO QUI.

Ricordati che prima di prendere la scheda elettorale ti sarà richiesto di firmare l’albo degli elettori delle Primarie e la normativa sulla privacy.

Attenzione: chi ha votato alle precedenti Primarie deve registrarsi di nuovo.
Recati al tuo seggio munito di un documento d’identità e della tua Tessera Elettorale, nonché di 2 euro di contributo per le spese organizzative (gli iscritti al PD non hanno quest’obbligo) e ti sarà consegnata la scheda elettorale per esercitare il tuo diritto di voto.
Barra sulla scheda il nome della lista del candidato a Segretario Nazionale del PD che intendi sostenere.
>>>A Buccinasco i seggi sono tre:<<<
Seggio 1 – Cascina Robbiolo di Via Aldo Moro
(per gli elettori che alle Elezioni politiche votano presso la scuola Robbiolo)
Seggio 2 – Cascina Fagnana – Sede della Biblioteca Comunale
(per gli elettori che alle Elezioni politiche votano presso la scuola di Via Mascherpa)
Seggio 3 – Sala Consiliare – Via Vittorio Emanuele
(per gli elettori che alle Elezioni politiche votano presso la scuola di Via Primo Maggio)
Buone primarie a tutti!
infografica.png

NEL PAESE TUTTO CAMBIA MA TUTTO RESTA UGUALE

Ilvo Diamanti, La Repubbica, 2 dicembre 2013

Otto mesi dopo le elezioni politiche non è cambiato niente, in Italia. Almeno, dal punto di vista degli orientamenti di voto. Permane, infatti, un equilibrio instabile fra tre grandi minoranze. Minoranze che interferiscono reciprocamente. In Parlamento e nel Paese. Leggi il resto di questa voce