BUCCINASCO VERSO IL CONGRESSO DEL PARTITO DEMOCRATICO

di Guido Morano

Si avvia il percorso che culminerà l’8 dicembre con le primarie che definiranno il nuovo segretario nazionale che presumibilmente condurrà il PD alle prossime elezioni. L’attesa intorno a questo percorso, e in particolare al suo esito finale è già forte e prevedibilmente crescerà verso la tappa finale. È noto che il dibattito intorno alle regole che definiscono la partecipazione dei cittadini, iscritti al PD e non, è stato lungo e travagliato e l’esito finale forse non completamente soddisfacente.

La prima tappa del percorso prevede il rinnovo degli organismi dirigenti a partire dai circoli e a salire agli organismi provinciali e regionali, per culminare con una assemblea nazionale dei delegati che definirà la rosa dei contendenti alla sfida finale delle primarie.

Come si capisce la strada è ancora lunga e gli schieramenti si stanno organizzando intorno ai quattro candidati che l’11 ottobre hanno formalizzato la loro partecipazione: Renzi, Cuperlo, Civati e Pittella.

Insomma vecchio e nuovo che si mescolano: le vecchie e forse inevitabili trafile di ogni congresso di partito, col nuovo delle primarie. Ma in tutti, iscritti e non, è forte la richiesta di un vero rinnovamento, generazionale e politico, nei linguaggi, nei modi della politica ma soprattutto nei contenuti.

Questi ultimi anni di governi di necessità, prima Monti e ora Letta, hanno minato non solo le basi economiche del paese, ma anche le speranze in un cambiamento governato finalmente dalla sinistra. Molti dei nostri iscritti e nei nostri elettori guardano a questo congresso come all’ultima spiaggia, all’ultima possibilità per chiudere una pagina della storia della sinistra e aprirne una nuova che sappia parlare all’Italia, per portarla fuori dal guado del berlusconismo e da pratiche politiche che hanno sfibrato anche lo schieramento del Centrosinistra.

Per verificarlo è sufficiente fare due chiacchiere anche a Buccinasco tra i nostri elettori per cogliere una attesa a volte carica di ottimismo, che in parte lenisce le ferite degli ultimi anni.

L’attenzione è in particolare concentrata sulla figura di Renzi e sulle conseguenze che una sua eventuale vittoria determinerà. Il confronto tra le diverse opzioni politiche, che si chiariranno meglio in questi mesi, si presenta quindi difficile ma credo anche interessante e questo ritengo non possa che giovare alla partecipazione e all’entusiasmo.

Noi a Buccinasco cominciamo il 27 ottobre, a Robbiolo alle 9,30, quando ci troveremo, gli iscritti ma anche chi si vorrà iscrivere al momento per avere diritto di voto o semplicemente partecipare al dibattito, e sceglieremo il nuovo gruppo dirigente del circolo. Si tratta di una scelta che sono certo avverrà in modo sereno e ragionato, come è stato il dibattito tra noi in questi anni, ma comunque importante, perché darà modo a chi lo vorrà, di esprimere non solo una scelta sulle persone che guideranno il nostro circolo, ma anche  il proprio punto di vista sul confronto aperto a livello nazionale. In qualche modo si sancirà anche nel nostro circolo la presenza delle diverse anime che oggi convivono nel PD. L’impegno è a discutere nel merito delle proposte e delle diversità che le caratterizzano, cercando comunque di trovare insieme la sintesi che è compito della politica. Le diatribe e gli scontri di questi anni hanno purtroppo diffuso l’opinione che in un partito che si richiama ai valori di sinistra, non possano convivere storie e culture diverse. Tra le tante cose a cui questo congresso dovrà dare risposte positive vi è anche questa. Mentre il PDL naufraga col suo padrone verso una deriva ancora ignota e i Cinque Stelle dimostrano che praticare la democrazia è più difficile che invocarla, per noi la sfida è dimostrare nei fatti, lungo il percorso che ci porterà all’8 dicembre, vi è ancora spazio per la democrazia partecipata e diretta.

L’occasione per tutti è il 27 ottobre partecipando con noi al congresso del nostro circolo.

Il Regolamento provinciale per i congressi del PD (leggi)

Annunci

Pubblicato il 16 ottobre 2013, in POLITICA LOCALE con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: