ADOZIONE DEL PGT: UNA PROVA DI LEGALITA’

adozione_pgt[ di Guido Morano ]

Il Consiglio Comunale di Buccinasco ha adottato il nuovo PGT nella seduta di giovedi 31 gennaio, ulteriore ed importante passo verso la definitiva approvazione del nuovo strumento che definisce il futuro urbanistico del territorio in cui viviamo. Naturalmente l’evento non ha avuto, a parte il nostro blog, grande risalto; non c’è spazio in questa notizia, per diffondere sul web  sospetti,  illazioni, ricostruzioni più o meno fantasiose, insomma per alimentare quella strategia del sospetto che purtroppo è oggi per alcuni, il miglior modo per “ difendere la legalità”.

Evidentemente si sottovaluta l’importanza di questo atto amministrativo che,  ricordiamolo, arriva dopo ben due affossamenti. Quello del PGT “Carbonera” approvato a fine legislatura nel 2007 e quello della giunta Cereda; entrambi annullati da ricorsi al TAR .  Penso sia giusto e doveroso definire la delibera del Consiglio Comunale un atto importante sulla strada della piena applicazione della legalità nel nostro Comune.

Con questo atto infatti si definiscono gli spazi, le dimensioni , le caratteristiche che dovranno avere non solo le nuove case ma anche i servizi, scuole e spazi pubblici, la viabilità e gli spazi verdi.

E tutto questo è stato pensato con 4 sostanziali obiettivi:

  • Non consumo di suolo
  • Crescita demografica limitata (saldo naturale)
  • Offerta di abitazioni per i giovani e le famiglie in difficoltà economiche
  • Creazione di nuovi spazi di socializzazione, le “piazze”

Per conseguire questi risultati è stato necessario definire un insieme di norme tecniche e tra queste sicuramente “l’indice edificatorio “cioè il rapporto tra i metri cubi edificabili e i metri quadri di suolo è il principale. Il  suo valore è stato fissato in 1,5, tra i più bassi in Lombardia, probabilmente di tutta Italia.

Tutto ciò definisce per Buccinasco un futuro finalmente ordinato, che riqualifica le aree ex industriali oggi abbandonate, che pone fine alla forte e a volte caotica crescita degli anni ottanta e novanta, spesso dettata più dalle necessità dei proprietari delle aree e dei costruttori che non da un organico progetto di crescita.

Insomma chi vorrà e potrà costruire lo dovrà fare solo nel rispetto di queste regole,   avendo chiaro quale sarà il disegno finale del percorso: una città migliore, più vivibile perché con più socialità, con più opportunità per i giovani e gli anziani, con più spazi verdi e con una mobilità a minor impatto .

Per una città che qualcuno definisce “ la Platì del nord” non è allora tutto questo un successo, una vittoria per le forze democratiche che questo progetto hanno pensato e sostenuto con grande impegno, nel breve tempo dall’insediamento dell’Amministrazione Maiorano?

Un risultato di cui tutti dovrebbero andare orgogliosi

Una vittoria contro chi puntava a fare di Buccinasco terra per nuove  conquiste cementificatorie.

Gli stessi che forse già preparano le “carte”, per affondare questo risultato o per fermare la maggioranza che in consiglio comunale questo progetto porterà a conclusione.

Annunci

Pubblicato il 4 febbraio 2013, in CONSIGLIO COMUNALE, PGT, POLITICA NAZIONALE con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: