ABBIAMO FATTO E ADOTTATO IL PGT

logoPGTdi David Arboit –

Con la seduta di Consiglio Comunale di ieri sera, venerdì 31 gennaio 2013, termina un lungo percorso di lavoro iniziato circa 5 mesi fa con il quale è stato preparato il piano regolatore urbanistico di Buccinasco, il cosiddetto Piano di Governo del Territorio (PGT).

Con il voto favorevole del Consiglio di ieri sera il piano è stato “adottato”, cioè è diventato la proposta ufficiale della Maggioranza di Centrosinistra.

Possiamo dire con orgoglio: Fatto! Ma non ci fermiamo sugli allori, già da oggi cominciamo a guardare avanti.

Dopo l’adozione, si apre il percorso che porta all’approvazione e che renderà giuridicamente valido ed efficace il piano.

Entro novanta giorni dall’adozione, gli atti di PGT sono depositati, nella segreteria del Comune per un periodo di trenta giorni. Nei successivi trenta giorni i cittadini possono presentare delle osservazioni con le quali cercano di proporre delle modifiche.

Il PGT viene inoltre trasmesso alla Provincia che valuta esclusivamente la compatibilità del documento di piano con il proprio Piano Territoriale di Coordinamento, entro centoventi giorni dal ricevimento della documentazione. Passati i 120 giorni, se la Provincia non fa osservazioni, il PGT è ritenuto approvato dalla Provincia.

Il documento di piano è trasmesso anche all’A.S.L. e all’A.R.P.A. che a loro volta esprimono un parere. Possono formulare osservazioni, rispettivamente per gli aspetti di tutela igienico-sanitaria ed ambientale, sulla utilizzazione del suolo e sulla localizzazione degli insediamenti produttivi.

adozione_pgtEntro novanta giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle osservazioni l’Amministrazione comunale ha il dovere di esaminarle e di decidere sulle stesse, apportando agli atti di PGT le modifiche conseguenti, nel caso in cui si abbia l’intenzione di accoglierle.

Si giunge infine alla seduta di Consiglio comunale in cui viene approvato il PGT. Durante la seduta ogni osservazione viene discussa (vengono espresse le ragioni per cui ciascuna osservazione viene accolta o respinta) e poi messa ai voti.

Con il voto di approvazione dell’intero PGT, e dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione, il PGT diventa valido ed efficace.

Qual è l’idea di città che il Sindaco Maiorano e la sua Maggioranza di Centrosinistra propongono ai cittadini di Buccinasco? Qual è il cuore e l’ambizione del PGT Maiorano?

È costruire una comunità ricca di socialità, ricca di relazioni pubbliche tra persone, ricca di incontri che siano avvenimenti di socialità. Insomma rendere Buccinasco una comunità sempre più viva e attiva. È un progetto che parte da un bisogno, che ha l’ambizione di rispondere a un bisogno che è di comunità, di relazioni sociali, di incontri ricchi di umanità. Buccinasco ha già un suo fascino, ha già una sua bellezza, una bellezza estetica, una ricchezza urbanistica di verde e di spazi che la rende molto godibile per i cittadini e per le famiglie. Ma ha anche una povertà, che è povertà di relazioni sociali. Su questo il PGT Maiorano vuole lavorare e provare a incidere offrendo luoghi di socialità.

Luogo principe, ma non esclusivo, di questa idea di città il “centro cittadino” da realizzare nell’ambito di trasformazione adiacente alla chiesetta di San Biagio. È qui che, in collaborazione e condivisione con gli operatori, si gioca per Buccinasco una sfida importante, si può dire epocale per la città. Si tratta di progettare un mix di residenziale, luoghi di socializzazione, servizi per il cittadino che crei un circolo virtuoso in grado di valorizzare il quartiere e insieme l’intera città. Non un quartiere dormitorio, al massimo dotato di qualche negozio di prossimità e di qualche parchetto con panchine. Qualcosa di più ambizioso.

Questa ambizione si farà proposta progettuale nel periodo che intercorre tra adozione e approvazione. La proposta politica della Maggioranza sarà supportata dalla collaborazione dell’ufficio tecnico del Comune e da questo lavoro dovrà uscire un MASTERPLAN nel quale si concretizzeranno le idee guida per la realizzazione di un “centro città” che sia luogo principe, anche se non esclusivo, di una ricca vita sociale.

Annunci

Pubblicato il 1 febbraio 2013, in EDITORIALI, PGT, POLITICA LOCALE con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: